Azzurra Cercola - Pol. Sorrento 72 41
 
Ancora una vittoria, tra le mura amiche, per l' Azzurra Cercola, che allunga così la striscia di successi e si presenta incollata, a due sole lunghezze di distanza, dalla capolista Salerno '92, al big match, in programma sabato prossimo, alle ore 19.00, proprio nella città delle luci natalizie.
L' inizio dell' incontro è preceduto dall' intervento del Sindaco di Cercola, dott. Vincenzo Fiengo, accompagnato dal suo Assessore allo Sport, dott. Ciro Manferlotti, che in occasione della giornata contro la violenza sulle donne, consegnano un leggiadro bouquet di fiori, alle capitane delle due squadre, a testimonianza "...dell' importanza che la Donna riveste all' interno dell' attuale società..." (cit. Fiengo).
La cronaca di una partita che non è mai esistita, se non nelle battute iniziali, è in verità assai scarna, Sorrento si presenta con una rosa assai ridotta, causa l' assenza di De Luca e le condizioni non ottimali di Errico. Così nello starting five ci finiscono le giovani Cacace e Borgoncino, che giocano anche una discreta partita. Cercola rinuncia a D' Avolio, Ruggiero e Romano, ferme ai box per impedimenti, rispettivamente, fisici, lavorativi e di rotazione e gestisce anche le precarie condizioni fisiche di una claudicante Ntumba (12 p.ti), che in poco più di mezza gara, non manca di apporre, comunque, il suo sigillo.
Per gestire le scarne rotazioni a sua disposizione, nel tentativo di arrivare fino in fondo, coach Braida, ancora brava e determinante anche nel ruolo di playmaker, inizialmente opta per una difesa a zona 3-2, che viene ben presto scardinata dalla consueta presenza nel pitturato, delle lunghe vesuviane, che si beano, ancora una volta, della ritrovata vena realizzativa di Gemini (13 p.ti), top scorer di serata. Il parziale di 18-11, del primo quarto, è già indicativo, di quello che poi sarebbe stato il successivo andamento del match. Cosi, coach Cefariello, cui il titolare Patrizio, per l' occasione, lascia ampi spazi di gestione, può concedere larghi minutaggi a tutte le proprie iscritte a referto, ottenendo buone risposte in particolare da Scarpati e de Martino, che si fanno trovare ben presenti alla chiamata dello staff tecnico.
Seconda parte di gara assolutamente nefasta per le gradevoli ospiti, che ormai pagano dazio anche alla stanchezza e sono costrette a vedere allontanarsi, ben fuori dalla propria gittata, le più forti padroni di casa.
C'è anche il momento di salutare la partente, per motivi di studi, Martina Cannavale, che si accommiata dal suo pubblico con un finale da classico "crescendo rossiniano", con 9 p.ti siglati tutti in fila, compreso l' ultimo canestro dell' incontro, quasi che il destino le avesse  così lasciato l' opportunità di suggellare, apponendo la sua firma in calce, la fine della sua importante avventura cercolese.
Peccato non poter contare, nel prosieguo di stagione, su colei, che lo scorso anno, nello stesso campionato di B, è stata, probabilmente, la miglior giocatrice, nello spot di ala forte.
Tutta la dirigenza, lo staff tecnico e le compagne di squadra, ringraziano Martina per il prezioso e professionale apporto dato alla causa cercolese, augurandole le migliori fortune e soddisfazioni, per le attività cui andrà a dedicarsi. 
 
#BECERCOLA
 
Azzurra Cercola 72:
Persico 2, Scarpati 4,  Popolo4, Ntumba 12, Margio6, Mattera, Gemini 13,  Fedele 9, de Martino 6, Esposito 7, Cannavale 9 
All. Patrizio 
 
Pol. Sorrento 41:
Cacace G. 4, Siano, Facelgi, Braida 7, Cacace B. 7, Errico 5, Parlato 13, Borgoncino 5, Di Palma n.e.
All. Braida
 
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.