Napoli BasketDelta Basket Salerno – A.P. Cercola  72–67

Vacca e Femminella .   Falli  24 -21     Parziali   17-13 / 24-20  //  15-17 / 16-17

DELTA SA . All. Silvestri e D’Agostino…………… D’Argenio , Antonutti 19(due da 3), Dobic ,Belatore 6 , Natale , Capaccio cap. 10 (uno da 3), Iannicelli 11 (tre da 3 ), Nbane 2 , Sanacarello(?) 13 , Dragoni 11(3) , Di Somma.

A.P. CERCOLA. All. Enzo Parizio e Esposito Virgilio…………Costagliola 2 , Iodice cap. 9 , Torino , De Martino , Federici 6 , Covino 3 , Esposito , Di Febbraro 2 , Cavallaro 18 , Scognamiglio 6 , Smorra 21 (tre da 3).

Un buon arbitraggio , discretamete omogeneo , che sta diventando una cosa abbastanza rara. Comunque hanno lasciato  giocare un gioco maschio , ma corretto , con qualche scaramuccia (prevedibile, ma sempre da evitare!!). Qualche volta un po’ casalinghi, premiando l’attacco dei padroni di casa con le proteste , con conseguente tecnico alla panchina vesuviana. Al di là di ogni altra considerazione la partita è  stata piacevole e incerta fino alla fine e considerate le due posizioni , abbastanza distanti , nella classifica di campionato . I Vesuviani possono ritenersi abbastanza soddisfatti della loro prestazione. Mancava il capitano Ronca influenzato con  Rea, l’under  ormai nel roster.  Le nuove panchine si sono affrontate con ogni mezzo tecnico a loro disposizione , dando vita ad una gara varia e tecnicamente assai valida. Ha vinto chi ha fatto meno errori , soprattutto chi è stato più preciso e più forte sotto canestro.  La fascia di capitano fa ….finalmente rigiocare Iodice , e il Cercola sfodera il suo ’98 , che tiene il campo ….quasi come un veterano. Di fronte una squadra collaudata , dall’altra una compagine un po’ rivoluzionata. Due frazioni per squadra , i primi due tempi per i padroni di casa , i secondi per i napoletani. I diciotto punti di differenza della gara di campionato si sono ridotti a cinque. I Cercolesi faranno ancora meglio in casa loro? Nei prossimi giorni ritorna il campionato con le sue incertezze …e speranze. Buon basket a tutti.           Lapazio