Napoli BasketVIRTUS  M. DI PROCIDA  - A.P. CERCOLA  52-61

Parziali : 11 – 9 / 19 – 7  //  7 – 20 / 15 - 15

Arbitri :  Bisesto e Natale           Falli   18 – 15.

VIRTUS  MOMTE DI PROCIDA : All.Licursi . ….  Scotti 7 (uno da 3 ) , D’Avini 5 , Materazzo cap. 5 (uno da 3 ), Ragosta 9 , Regio 14 (due da 3) , Gaeta , Paone 7 (uno da 3 ), Augella , Tuorres 2 .

A.P. CERCOLA  All. Enzo Patrizio  , ass. Virgilio Esposito.  ……………….Costagliola  12 (due da 3) , Iodice 9 , Rea ,Torino ,  Izzo  , De Martino , Ronca 5 (uno da 3 ) , Covino 8 , Federici 9 (uno da 3 ), Covino, Di Febbraio 2 , Cavallaro 4 , Smorra 20 (6 da 3).

Il Cercola vince . Due punti preziosi , scontati solo sulla carta. Infatti è costato non poco ai Vesuviani imporre la loro volontà.  Li dividevano sei  punti di classifica , ma in campo si sono giocati la gara alla pari , i Montesi contro i Napoletani .Anzi ci sono voluti due  tempi al Cercola per rendersi conto che i padroni di casa volevano non solo vendere cara la pelle ….anzi volevano quella dell’avversario !!!!!  Trenta a ventisei  all’intervallo lungo la dicono tutta sulla intenzione del buon Licursi di fare lo sgambetto agli “amici” di Cercola !!  Questi  , lenti ad entrare nel ritmo della gara , con una lentezza ai rimbalzi , talvolta imbarazzante , spesso distratti a parlare  con i direttori di gara per recriminare falli non fischiati  e poi scontati e prevedibili negli attacchi. Maggiore umiltà …e stacanovismo sarebbe più utile . Infatti il contrario ha reso possibile di realizzare le avances  dei padroni di casa concludendo il secondo quarto sul 30 a 26. Cavallaro in campo ha fatto quello che ha potuto , con una brutta lussazione al mignolo destro  e dolore ad ogni contatto con la palla .Poco hanno fatto valere la loro supremazia fisica Di Febbraio , Covino e Federici ; imprecisi i tiratori per la pressione sulle guardie dei “piccoli” di casa. Un po’ scolastici in attacco (non hanno digerito ancora il gioco dei tecnici) e allora diventavano prevedibili. Poi  Patrizio ha imposto la sua personalità e  usato il maggior organico a sua disposizione. E’  prevalso nel terzo quarto in maniera eclatante. Ha posto cosi le basi per la vittoria finale, arginando il ritorno dei padroni di casa e pareggiando il parziale 15 a 15.  Una vittoria fa sempre bene al morale , e specialmente al Cercola che ha dovuto subire prima l’infortunio di Izzo  e l’influenza del capitano Ronga, tutti e due rientrati , ma a mezzo servizio. Ma il campionato è lungo e logorante e tutto ciò dovrebbe  essere previsto ….e arginato dal maggior impegno del “famoso gruppo”.  In bocca al lupo all’amico Licursi e a tutto il Cercola  …..ed in particolare ai suoi Under.                        Lapazio