Napoli BasketCESTISTICA BENEVENTO - A.P. CERCOLA  55-72 
 
Arbitri Astone e Sacco.      Falli  27 -26 .   PARZIALI 18-18  /  12-14  // 14-19 / 11-21
 
CESTISTICA BENVENTO . All  Annicchiarico.............Rajauro 9 (uno da 3), Falzarano 13 , Zmbottoli 10 (uno da 3 ), Masia  Lombardi , Izzo , Pepe 3 , Cavaluzzo cap. 8 (uno da 3), Rianna 5 , Buontempo 7 (due da 3)
.
A..CERCOLA.  All. Patrizio e Virgilio Esposito. ........Costagliola 7, Iodice 12 , Rea ,Torino 2, Ronca cap. 1 , Federici , Covino ,  Di Febbraio 10 ,  Cavallaro 22, Scognamiglio, Smorra 18 (2 da 3).
 
Un arbitraggio che ha stentato ad entrare nella gara, spesso sembrava che ...........uno di loro guardasse solo la partita. Ovviamente ne è venuto uno sbilanciamento a dir poco curioso . Comunque una gara che i Vesuviani hanno voluto vincere  con tutto il collettivo. Ha suonato la carica in difesa Vincenzo Torino all'inizio , trascinando un po'  tutti poi all'attacco  Cavallaro. Intanto i padroni di casa si opponevano strenuamente alle varie  incursioni e ci riuscivano su Smorra , ma non su Iodice, Costagliola e Cavallaro. Mentre sull'altro fronte Falzarano faceva il bello e il cattivo tempo nella metà  campo avversaria Due tempi praticamente però  in parità  , di nome e di fatto !  Dopo l'intervallo la partita cambia , i falli fanno vedere una panchina più duttile e varia , quella vesuviana , meno accorsata e statica quella sannitica. La varietà di gioco di Patrizio metteva in difficoltà la difesa e faceva la ulteriore differenza il talento delle guardie di turno nell'unoxuno. Sotto canestro il lavoro "oscuro" di Federici favoriva a turno Cavallaro e Di Febbraio (grande gara ....finalmente!!) ,mentre la difesa cercava di contrastare le guardie e Smorra.   Il lavoro fatto sul campo in allenamento si vede tutto quanto(per ora !!)  per creare sia varietà che coesione nei VesuViusini. Il Cercola è sembrato ...uno schiacciasassi  , lento (nei risultati parziali) ma sicuro nella sua marcia , tanto che i padroni di casa hanno cominciato a  voler gestire la sconfitta contenendola sotto i quattordici punti (vittoria dell'andata) per il  caso di partità in classifica. Ma la corazzata travolgeva tutto e la differenza diventa diciassette punti. Allelluia e gioia  per il presidente Paolo Ottaiano ,che ha già dovuto pagare  una pizza per le tre vittorie consecutive precedenti.         Buon   Basket a tutti.                          Lapazio