Napoli BasketA.P. CERCOLA – SAN NICOLA CEDRI  80 – 69

16-14 / 21-11  //  23-15 / 20-29  Arb. Marra e Caputo

A.P. CERCOLA. All.  Enzo Patrizio e Virgilio Esposito…….Costagliola 12 , Iodice 3 , Rea  , Ronca cap.3(1da3) ,Federici  9, Covino  5 , Di Febbraio  4 , Cavallaro  18 , Scognamiglio  , D’Angelo  , Smorra   26 (5da3), Torino  .  Un ’96, ’97 e ’98 nel roster. Due n.e.

SAN NICOLA CEDRI. All. Falcombello e Del Monaco……. Tardi 5 , Polito 12(1da3), Capuano 20 , D’Orta 1 , Della Peruta 7 , Russo,  Lamberti , Donaddio  cap.4 , Tomasiello 10 (1da3), Tagliaferro 2 , Santoro 8 , Berardi. Due ’94 e ’96 , un ’97 nel roster.  Due n.e.

Arbitraggio che poteva essere migliore , conoscendo le persone, ma purtroppo spesso in confusione . Erano troppo sotto osservazione o sotto pressione ….per quale motivo ??. Ai posteri  l’ardua sentenza.

Le due squadre , quinta e quarta in classifica si giocavano ognuno qualcosa , ma in particolare il raggiungimento dei play-off.  Gli ospiti cercavano la vittoria e poi, ridimensionata e impossibile, hanno contenuto sotto i ventidue punti lo svantaggio. Questo conferirà loro una preminenza in caso di parità in classifica. I padroni di casa , appagati dal vantaggio , divenuto in alcuni momenti  poi addirittura risicato , hanno rischiato di veder  sfuggire di mano la gara. Spesso (troppo spesso ormai) , perdendo la concentrazione sulla partita e fissandosi su alcuni errori reali e presunti arbitrali. Ma la maturità di una “squadra” che mira in alto si vede anche da ciò. Fa le sue rimostranze , ma poi con più verve combatte e vince sempre …….e  “contro tutti”.

Primo quarto equilibrato , dove i padroni di casa riescono ad arginare Capuano e Tomasiello ma con sviste difensive …da pivelli prendendo canestri dal lato debole in più di una occasione. Molti i rimbalzi dei padroni di casa … però  con scarse conseguenze per gli avversari ! (Quanti tiri sbagliati da sotto! ….erano tutti falli ?).  I Cedrini  con un gioco ordinato hanno portato spesso scompiglio alternando sovente  le realizzazioni con quelle dei Cercolesi.  Falcombello era riuscito nel suo intento ad annullare il vantaggio iniziale del Cercola di giocare in casa.  Smorra troppo nervoso , ormai sente la pressione degli avversari e forse troppo la responsabilità di essere “un mano-calda”. Federici  nelle battaglie si perde un po’ insieme a  Cavallaro , che poi si rifà costringendo ai falli gli avversari , decimandoli. Ma soprattutto I VesuViusini  tornano alla ribalta solo quando finalmente accettano la lotta nel  terzo quarto   , e Cavallaro e Costagliola diventano  veri arieti, trascinano perfino Federici.  Il ritorno dei Cedrini viene arginato .Missione compiuta a metà  per i Vesuviani.  Ricomincia comunque la serie positiva di Enzo Patrizio : sette vittorie su otto gare nel girone di ritorno.   La prossima nella tana del Piscinola che vince con Setaro e perde solo di nove in casa dello “squadrone” nolano, facendo una grande gara.                          Lapazio