Ricevi le "Foto News"

Opzioni Richiesta foto

Opzioni quantità foto

Foto Anno 2017/18

Ultimi articoli pubblicati

B F.: Salerno Basket 92 - Azzurra Cercola 37-49

Valutazione attuale:  / 0

Kappaò interno contro Azzurra Cercola, Salerno Basket ’92 paga i primi due quarti

Granatine nel terzetto di testa con le partenopee e Scafati al giro di boa

Prima battuta d’arresto stagionale per il Salerno Basket ’92, che perde tra le mura amiche del PalaSilvestri contro l’Azzurra Cercola 37-49 e viene agguantato al primo posto a quota 12 non solo dalle partenopee, ma anche dalla Givova Free Basketball Scafati, corsara a Castellammare. Alla fine del girone d’andata della regular season, dunque, il campionato campano di Serie B femminile si spacca in due: il terzetto di testa che lotterà fino alla fine per i soli due posti playoff, poi tutte le altre. Decisivi, manco a dirlo, saranno gli scontri diretti e, ad oggi, l’equilibrio regna sovrano: tutto d’un fiato, Salerno ha battuto Scafati che vinto contro Cercola che ha vinto contro Salerno. Et voilà.

Punteggio basso, gara spigolosa che ha però dato ragione alle navigate giocatrici ospiti. Senza De Mitri, le granatine hanno approcciato alla partita subendo la maggiore fisicità di Cercola, con una Ntumba che ha fatto valere la sua grandissima esperienza: 10-28 il punteggio all’intervallo lungo, con coach Palumbo che s’è fatta sentire negli spogliatoi. Al rientro, Salerno ha cercato di rientrare in partita, migliorando le percentuali nel terzo e nell’ultimo quarto. Tuttavia, il vantaggio accumulato dalle partenopee è stato abbastanza per gestire la gara fino alla fine in proprio favore. Terzetto in testa al giro di boa, insomma: Cercola, Salerno, Scafati, tre squadre per due posti nei playoff.

La partita tra Salerno Basket e Azzurra Cercola sarà visibile in differita su Tv Oggi Salerno (canale 71 digitale terrestre) mercoledì alle ore 21 e giovedì alle ore 15.

TABELLINO  -  SALERNO BASKET ’92-AZZURRA CERCOLA 37-49 (6-13; 10-28; 21-38)

SALERNO: Thomas Rowe 2, Ingrassia 10, Caputo ne, Galdi, Arase ne, Ceccardi 6, Esposito, Fontana 4, Assentato 11, Giulivo ne, Ledda ne, Melin 4. All: Palumbo.

CERCOLA: D’Avolio 4, Romano, Persico, Scarpati, Popolo, Ntumba 17, Margio 2, Mattera, Gemini 4, Fedele 2, Esposito 18. All: Patrizio.

Arbitri: De Gennaro e Melchionda di Avellino

Salerno, 3 dicembre 2017                                                                      

Ufficio stampa Salerno Basket ‘92

B F.: Ruggi Salerno corsara in casa della Polisportiva Sorrento

Valutazione attuale:  / 0

Ruggi Salerno corsara in casa della Polisportiva Sorrento

SALERNO. Settima giornata del campionato di serie B femminile e ultima gara del girone di andata che vede il Basket Ruggi Salerno ritrovare il successo battendo la Pol. Sorrento 56-59.

L’inizio di gara non è di certo quello che i coach Pignata - Ielasi auspicavano: seppur dopo appena quattro minuti di gara il punteggio è inchiodato sul 4 pari, Salerno non riesce a concretizzare nella metà campo offensiva ed in quella difensiva è troppo distratta a rimbalzo, consentendo così alle padroni di casa l’allungo: 13-8 al termine del primo periodo. Nei secondi dieci minuti di gara cambia radicalmente il volto delle viaggianti: la maggiore intensità difensiva induce facili contropiedi ed in un amen, anche grazie al buon apporto dalla panchina, si ristabilisce l’equilibrio e poi il sorpasso delle rosso-blu. Si va all’intervallo lungo sul 25-28. Alla ripresa delle ostilità, le ragazze del Ruggi, non si intimidiscono difronte alla maggiore fisicità delle locali provando a mettere in campo il proprio ritmo e gioco, al trentesimo si è sul 40-48. Gli ultimi dieci minuti di lancetta sono intensissimi. Il quarto si apre con una tripla salernitana che porta le viaggianti sul massimo vantaggio, + 11, ma la Polisportiva è caparbia e con una difesa a zona molto fisica, mette e non poco, in difficoltà le giovani salernitane che non riescono a trovare con lucidità la via del canestro. La partita ritorna in equilibrio, ma dopo delle buone giocate nel pitturato delle lunghe salernitane che riportano le rosso-blu sul +3 a 55 secondi dal termine, ecco ergere a protagonisti la coppia arbitrale che concede non solo troppa fisicità, ma risulta anche poco precisa nelle scelte. Tutto questo non scompone le ragazze del Ruggi Salerno, che con freddezza dalla lunetta, chiudono definitivamente i giochi. Termina 56-59.

Pol. Sorrento - Basket Ruggi Salerno 56-59 (13-8, 12-20, 15-20, 16-11)
Tabellini: Martines 8, Fumo 2, Panteva 1, Panniello 2, Scarpato 12, Germano, Di Pace 11, Codispoti 3, Opacic 4, Patanè 6, De Feo 6, Montiani 4. Coach Pignata – Ielasi.

Ufficio Stampa Basket Ruggi Salerno

Serie B: Treofan Battipaglia – Playa Hote Patti 64-67

Valutazione attuale:  / 0

La Treofan Battipaglia beffata all’overtime da Playa Hotel Patti

 

È servito un tempo supplementare per decretare il vincitore della sfida del PalaZauli tra Treofan Battipaglia e Playa Hotel Patti. La squadra siciliana, dopo 45 minuti di gioco, ha infatti trovato la vittoria all’ultimo secondo chiudendo 64-67.

La gara parte subito male per la Treofan Battipagli a che subisce un parziale di 7-0 e non riesce ad andare a segno prima della metà del primo quarto quando Anumba trasforma un rimbalzo in 2 punti. Da quel momento la squadra di coach Porfidia si risveglia e grazie alle triple di Norcino e Cuccarese si porta sul -1. Prima Anumba e poi Santoro firmano i momentanei sorpassi che vengono però vanificati dalla tripla di Legnini e dalla penetrazione di Dispinseri.

Il secondo quarto si apre con la squadra ospite che cerca di dare continuità al momento fortunato dei suoi giocatori e di allargare la forbice del vantaggio, ma la squadra bianco-arancio non ci sta e trova, grazie al tiro dalla linea dei tre punti di Cuccarese e la freddezza di Visentin dalla linea della carità, prima il pari e poi il vantaggio che durerà fino a 11 secondi dalla sirena finale.

Nel secondo tempo la squadra di casa inizia subito forte, la difesa di Battipaglia sembra impenetrabile e Anumba porta il vantaggio sul +6, prima della tripla di Legnini che rimette in discussione il risultato. Nel terzo quarto la Treofan Battipaglia prova spesso ad allungare ma Patti è brava a rimanere in partita. A pochi minuti dalla fine del quarto la squadra di coach Porfidia sembra essere in controllo della gara, concede pochi spazi all’attacco siciliano e chiude, grazie ad un canestro di Visentin all’ultimo secondo, sul +8.

La quarta frazione di gioco si apre con una tripla di Anumba che sembra chiudere definitivamente i giochi, ma la squadra di coach Sidoti non demorde e grazie a due triple del numero 13 Legnini e a Luca Fowlersi porta sul -1. Il pari viene agguantato ad 11 secondi dal termine e con Battipaglia che spreca l’ultimo possesso si arriva all’overtime.

Il tempo supplementare si apre subito con Patti che trova il canestro del +2. La Treofan Battipaglia spreca molto, il canestro del pari non arriva se non a 2 minuti dal termine dell’overtime quando Santoro mette a segno due tiri liberi pesantissimi. L’ultimo possesso della gara è di Patti che, proprio sulla sirena, trova il tiro da tre punti di Legnini che regala due punti pesantissimi alla formazione siciliana.

Treofan Battipaglia – Playa Hote Patti 64-67 (16-20, 32-30, 51-43, 59-59)

Treofan: Norcino 11, Visconti, Cuccarese 13, Spera, Santoro 4, Urso , Anumba16, Federico , Filippi 6, Visentin 14, Invidia, D’Emilio. All. Porfidia

Playa Hotel Patti: Sidoti 12, Sidoti, Dispinseri 12, Legnini 12, Fowler 15, Locci 10, Busco 4, Pekovic, Mazzullo, Pappalardo 2, Piperno. All. Sidoti

 

Battipaglia, 04-12-2017

Responsabile Comunicazione

Paolo Maggio

Battipaglia, 04-12-2017

           Responsabile Comunicazione

                                                                                                                                                                            Paolo Maggio

Serie B: La Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno gioca male e perde con la Mastria Vending Catanzaro

Valutazione attuale:  / 0

La Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno gioca male e perde con la Mastria Vending Catanzaro

I calabresi si impongono al PalaSilvestri per 56-65. Terza sconfitta (seconda interna) per i blaugrana

 

Dopo sei vittorie consecutive si interrompe la striscia positiva della Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno. La squadra cara al presidente Nello Renzullo viene superata per 56-65 dalla Mastria Vending Catanzaro, che impone ai blaugrana la terza sconfitta stagionale (la seconda tra le mura amiche). Al PalaSilvestri di Matierno, nonostante il sostegno del pubblico intervenuto anche in questa occasione, il roster allestito dal diesse Pino Corvo ha giocato ben al di sotto delle proprie possibilità, tirando col 33% dal campo e risultando poco continuo nell’esecuzione dei giochi offensivi. Il quintetto di coach Paternoster è riuscito a tenere sotto i 70 punti il team calabrese, così come aveva pianificato alla vigilia, ma il tecnico potentino mai si sarebbe aspettato una serata così storta al tiro da parte dei suoi e il nervosismo che ha frenato il contributo di alcuni uomini chiave.

Eppure in avvio di gara la Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno parte bene: Cucco regala a Paci un assist al bacio che il lungo trasforma in canestro. Si prosegue con le buone giocate di Leggio e Petrazzuoli e la tripla di Di Prampero. I viaggianti trovano punti con il lungo Botteghi, mentre la difesa salernitana mette il bavaglio al temuto Morici. Il primo quarto si chiude con una nuova tripla di Petrazzuoli che fissa così il punteggio sul 18-14 per i padroni di casa.

Nel secondo periodo, però, si spegne la luce in casa Virtus. Cucco e soci segnano solo 5 punti prima dell’intervallo, mentre Catanzaro, volitiva a rimbalzo e semplicemente ordinata in attacco, trova punti dalla panchina col neoentrato Picchi. Anche Morici si mette in ritmo. I salernitani fanno registrare una serie incredibile di errori sotto le plance, nonostante tiri ben costruiti. Si mette in evidenza il solo Babilodze, con una schiacciata a due mani che fa ben sperare in vista del secondo tempo. Con un parziale di 5-14 favorevole agli ospiti, si va al riposo lungo con Catanzaro avanti 23-28.

Nella ripresa la compagine blaugrana prova a sbloccarsi: Cucco suona la carica e, dopo essere rimasto all’asciutto nel primo tempo, decide di mettersi in proprio. Il capitano coinvolge anche i compagni e Leggio risponde alle bombe di Picchi e del solito Morici. La sfida si infiamma e anche il tasso del nervosismo si alza. Ogni volta che Salerno riesce a riportarsi sotto, anche grazie al contributo di Petrazzuoli e Paci, Catanzaro trova la forza per firmare un nuovo allungo. E dopo 30 minuti i ragazzi di coach Tunno sono avanti 38-48.

Il copione si ripete nell’ultima e decisiva frazione. Salerno ricuce lo strappo e arriva fino al -4, costringendo il tecnico dei calabresi a chiamare time out. All’uscita dalla sospensione, i padroni di casa difendono alla grandissima e vanno vicini al recupero del pallone ma, proprio sulla sirena dei 24 secondi, Botteghi segna un canestro che sembra spezzare le gambe ai blaugrana. I ragazzi di coach Paternoster trovano la forza per riaprire ancora una volta la partita fino ad un fallo a palla lontana che scatena le proteste della panchina di casa, punita con un fallo tecnico. Morici e Picchi continuano a segnare e, nonostante un buon quarto periodo di Babilodze, Cucco, Paci e Leggio, Catanzaro si dimostra più fredda (anche dalla lunetta) e porta a casa la vittoria col punteggio finale di 56-65.

La Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno si morde le mani per aver compromesso molto probabilmente il cammino verso la Final Eight di Coppa Italia. Ma la stagione è ancora lunga e propone subito la possibilità di rifarsi al team caro al presidente Renzullo. Mercoledì alle ore 19.30 nel turno infrasettimanale ospiterà la Virtus Valmontone, che ora la precede di 2 lunghezze in classifica assieme a Palestrina (la capolista Barcellona è ora a +4 rispetto ai blaugrana).

 

RENZULLO LARS VIRTUS ARECHI SALERNO vs MASTRIA VENDING CATANZARO

PARZIALI: 18-14; 5-14; 15-20; 18-17

Virtus Arechi Salerno: Paci 8, Cucco M. 13,  Bartolozzi, Di Prampero 4, Mennella, Datuowei ne, Leggio 13, Cucco A. ne, Petrazzuoli 8, Babilodze 10 , Beatrice.

All. Paternoster

Catanzaro: Pichi 14, Calabretta 5, Battaglia 6, Procopio, Di Dio 11, Markovic ne, Morici 19, Dell’Uomo, Botteghi 10, Biordi.

All. Tunno

Arbitri: Andrea Bernassola di Palestrina e Vladislav Doronin di Perugia

Note:

                                                                                                                            

     Ufficio Stampa Virtus Arechi Salerno

       Michele Masturzo

          373/8224543

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

C Silver: Basket Bellizzi - Pall. San Michele Maddaloni 72-76

Valutazione attuale:  / 0

MADDALONI SBANCA BELLIZZI CON UNA PROVA SONTUOSA

 Basket Bellizzi - Pall. San Michele Maddaloni 72-76

Parziali: 17-25; 36-43; 51-57.

Bellizzi: Spinelli 6, Ferrigno 12, Ciliberti n.e., Bassano 5, Valentino 2, Dondur 10, Di Mauro 5, Sconza n.e., Trapani 5, Esposito 27, All. Orlando, Ass. Menduto.

Maddaloni: Requena 11, Ragnino 11, Bocciero n.e., Cioppa 9, Spallieri, Moccia 25, Pascarella, Della Peruta 1, Rusciano 14, Chiavazzo 5, Cerreto n.e., All. Parrillo, Ass. Dandolo.

Arbitri: Danilo Correale di Atripalda (AV) e Giovanni Cusano di Avellino.

Note: Falli tecnici a Spinelli (29'), Requena (29'), Parrillo (36'). Espulso Spinelli (37'). Falli antisportivi a Chiavazzo (15') e Trapani (26').

 

Cronaca: La Pallacanestro San Michele Maddaloni espugna il PalaBerlinguer di Bellizzi dopo un match che l'ha vista sempre al comando. Oltretutto i biancazzurri hanno dovuto rinunciare a Salvatore Desiato, che non è riuscito a recuperare dalla botta al tallone d'Achille rimediato nel derby con San Nicola. Per questo è partito in quintetto Antonio Cioppa, utilizzato per ben 34' e capace di dare ritmo alla squadra con poche sbavature anche se - per la posizione ricoperta - è stato più volte messo alle corde dagli avversari. Maddaloni sin dalla palla a due impone il proprio gioco, alternando soluzioni sia vicino al canestro che dal perimetro. I padroni di casa faticano a trovare tiri puliti perché gli ospiti fanno la differenza anche nella metà campo difensiva. E così quando Requena e Ragnino infilano dall'arco dei 6,25 in rapida successione i maddalonesi provano il primo allungo (14-25). Il secondo quarto è segnato da tanti errori e palle perse da entrambi i lati. Sono le triple di Moccia che mantengono Maddaloni con il naso avanti, e anche quando Bellizzi arriva ad un solo punto di svantaggio (32-33) ci pensano prima Ragnino con la penetrazione e poi Cioppa con il contropiede a riallargare la forbice sul più cinque. Il canestro di Requena manda le squadre negli spogliatoi e fissa il punteggio sul 36-43.

Al rientro sul parquet è ancora Moccia a rendersi protagonista con un break personale di 0-5 che permette di toccare nuovamente il massimo vantaggio sul 38-49. I biancazzurri potrebbero addirittura scappare se solo la mira dalla linea della carità fosse precisa. Ma il 13/24 permette agli avversari di restare in gara. Sul finire della terza frazione Bellizzi prova a spingere per recuperare, ma l'ultimo periodo si apre con il tiro pesante di Ragnino (51-60). Pian piano però i padroni di casa entrano in trans agonistica, mentre i maddalonesi perdono ritmo e faticano più del dovuto. Al 34' Bellizzi realizza la tripla del meno uno, e il parziale continua sino a toccare il più cinque (69-64). Per di più viene fischiato fallo tecnico per proteste a coach Parrillo per aver concesso un canestro ai padroni di casa quando il pallone era stato chiaramente toccato con un piede. Con 4' alla fine della partita, i biancazzurri fanno un timeout al centro campo e lì cambia di nuovo la gara. Rusciano prima fa a sportellate nel pitturato e con grande astuzia appoggia al vetro; poi viene lasciato libero di tirare dal perimetro e non perdona pareggiando a quota 69. Bellizzi si vede chiamare un tecnico per simulazione, e Moccia è glaciale chiudendo un gioco da tre punti che a due giri di lancette dalla conclusione rimette a posto la situazione. Il tap-in di Requena (69-74) chiude i giochi, anche se c'è il tempo per i padroni di casa di segnare dalla lunga distanza per rendere il passivo meno negativo.

Ufficio Stampa

Pall. San Michele

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

C Silver: La Co.Ad. Pozzuoli sbanca Nola

Valutazione attuale:  / 0

La Co.Ad. Pozzuoli centra l'ottava vittoria consecutiva e consolida la seconda posizione in classifica con una prova convincente e di squadra matura. I flegrei chiudono con cinque uomini in doppia cifra. A fare la voce grossa il capitano Sasà Errico, top-scoorer dell'incontro e autore di una caterva di rimbalzi sotto i tabelloni. Buone anche le prove di Dimitrov e soprattutto di Mario Caresta che in cabina di regia dimostra di aver raggiunto la giusta maturità tecnica. Pozzuoli parte a razzo nel primo quarto grazie al gioco di squadra e all'ottima vena in fase realizzativa. I bianco-granata al 10' hanno già accumulato ben nove punti di vantaggio (19-28). Alla ripresa del gioco la Virtus è un crescendo continuo con Errico che dal pitturato non perdona e con Dimitrov e Longobardi che iniziano a scaldare la mano (37-48 al 20'). Nel terzo parziale i puteolani prendono il largo con un break di tempo di 30-22. Simeoli si muove bene sotto le plance e Innocente gli da respiro ma è il solito capitano Errico a fare la differenza. Negli ultimi dieci minuti la Virtus gestisce il vantaggio e vince con pieno merito. E mercoledì si va al Pala Pippo Coppola in casa della Virtus Monte di Procida.

INTERVISTA "Bella ed importante vittoria su di un campo difficile contro un’ottima squadra- spiega coach Mauro Serpico, a fine partita -.Abbiamo avuto problemi in settimana, non siamo mai riusciti ad allenarci al completo ma ancor di più abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo disputando una gara superlativa e giocando la nostra pallacanestro. Sin dall’inizio abbiamo messo in campo grinta e intensità, e siamo sempre stati in vantaggio dal primo minuto fino alla fine. Siamo stati bravi ogni volta che loro provavano a rientrare a restare compatti e non rischiare nulla. Cinque uomini in doppia cifra e quasi 100 punti su di un campo così, sono importanti e mi confermano che ho la fortuna di allenare un gruppo composto di persone fantastiche".

CAP NOLA 77 - CO.AD. POZZUOLI 99

Cap Nola: Riccio 2, Gemella, D'Angelo 10, Catapano P. 24, Genovese 2, Franzese, Luminelli, Esposito 13, Auriemma, Errico M. 15, Catapano G. All. Grande

Co.Ad. Pozzuoli: Orefice 2, Di Domenico, Innocente 5, Longobardi 13, Dimitrov 17, Iaccarino, Caresta 19, Errico S. 27, Simeoli 16, Conforto. All. Serpico

Arbitri: Sabatino di Salerno e Amato di Avellino

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

C Silver: Polveri bagnate per il Casapulla. La Renzullo Sarno punisce l’Irtet

Valutazione attuale:  / 0

Renzullo Pall. Sarno – Irtet Bk Casapulla 64-39

RENZULLO PALL. SARNO: Grimaldi 1, Di Palma 2, Lufadeju 13, Izzo 3, Cucco 1, Datuowei 8, Durkovic, Stjepovic 7, Iannicelli 12, Diop 9, Annunziata 8, Tortorella. All. Attianese

IRTET CASAPULLA: Del Vaglio 2, Di Lorenzo 1, Delli Paoli 2, Guastaferro 11, Olivetti 2, Tartaro 7, Mastroianni 2, Coda, Nacca 6, Avella, Lillo 2, D’Aiello 4. All. Monteforte

ABRITRI: Dell’Infante e Argenio di Avellino 
PARZIALI: 21-9, 34-16, 47-24.

L’Irtet Casapulla cede il passo alla Renzullo Pallacanestro Sarno, arrendendosi al PalaFinamore 64-39.

Gara subito in salita per i gialloviola che soffrono oltremodo la fisicità dei rivali. L’anglo-nigeriano Lufadeju ne infila subito sei di seguito, inclusa una tripla, imitato dai 6,75 dal talento di scuola Scandone Avellino Iannicelli. Olivetti muove lo score dell’Irtet, ma l’ingresso del nuovo arrivato Annunziata dà maggior peso in vernice ai locali. Sia quest’ultimo che Diop caricano di falli la retroguardia casapullese ed in lunetta puniscono ripetutamente D’Aiello e soci. Guastaferro prova a tenere a galla i suoi (7 punti nel quarto), ma il secondo siluro di Iannicelli archivia la prima tranche con una doppia cifra di svantaggio (21-9 al 10’). Le difficoltà realizzative dei gialloviola sono evidenti, anche perché la maggior mole dei sarnesi si fa sentire. Datuowei è un fattore, mentre Iannicelli e soprattutto Lufadeju (altri 6 punti in fila) si caricano sulle spalle i salernitani. Lillo e Nacca provano a mantenere a contatto l’Irtet, ma la produzione in attacco latita, con Di Lorenzo che trova dalla lunetta il suo unico punto del match. Diop e Stijepovic archiviano la prima metà di gara sul 34-16 e ad inizio ripresa la disputa è già segnata, poiché il Casapulla sprofonda a -20, nonostante le giocate di D’Aiello ed i primi squilli di Tartaro. Anche la Renzullo non brilla particolarmente, ma Diop e Stjepovic fanno buona guardia in vernice, mentre Izzo e Iannicelli contribuiscono all’allungo di fine terzo periodo (47-24 al 30’). A buoi ormai scappati coach Monteforte dà ampio spazio agli under nella frazione conclusiva, nella quale la NP Sarno va vanti d’inerzia, sfruttando la marea di liberi concessi (11 dei 17 punti dalla linea della carità). Nacca rimpingua il bottino, Tartaro tocca quota 7, Delli Paoli si iscrive per la prima volta a referto in stagione e sia Del Vaglio che Mastroianni mettono fieno in cascina.

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

A2: Cuore Napoli, al PalaBarbuto c'è Cagliari

Valutazione attuale:  / 0

Cuore Napoli, al PalaBarbuto c'è Cagliari:

azzurri a caccia del secondo successo

Dopo due gare in trasferta con Treviglio e Casale Monferrato, il Cuore Napoli Basket torna al PalaBarbuto, lì dove tre settimane fa è arrivata la prima vittoria in campionato. Gli azzurri ospitano la Pasta Cellino Cagliari per la decima giornata di Serie A2 Old Wild West. La squadra di coach Paolini si presenta alla gara con un record di cinque vinte e cinque perse per un totale di 10 punti in graduatoria. Napoli vuole riscattare le due sconfitte rimediate in trasferta e tornare alla vittoria davanti al proprio pubblico. Per l’occasione la società ha lanciato la “Giornata del Riscatto Napoletano” stabilendo biglietti unici a cinque e dieci euro e l'ingresso gratuito per diversamente abili, donne e bambini.

“Dopo due sconfitte consecutive, vincere con Cagliari è più di un imperativo - ha ammesso coach Ponticiello -. Bisogna difendere forte e giocare in modo organizzato in attacco, la formula non può che essere quella che ci ha portato alla vittoria con la Virtus Roma. Cagliari è una squadra offensiva, che bilancia la gioventù di Bucarelli, Ebeling, dello stesso Matrone, con l’esperienza di Rullo ed Allegretti, ed il talento dei due stranieri, Keene e Stephens. A guidare il tutto, un tecnico ed amico come Riccardo Paolini, con cui ci incrociamo a questi livelli da anni”.

"Siamo consapevoli di essere in una situazione non facile - ha dichiarato Gennaro Sorrentino -. Paghiamo il salto di categoria perché il nostro è un gruppo giovane. In Serie A2 bisogna lavorare con sacrificio e abnegazione ogni giorno ed è quello che abbiamo fatto in settimana perché è evidente che nelle ultime uscite non abbiamo dato il massimo. Con Cagliari serve una vittoria per buttarci alle spalle le scorie delle ultime sconfitte e pensare positivo per il prosieguo del campionato. Il presidente Ruggiero ha dato tutto se stesso per allestire una squadra competitiva, noi abbiamo le giuste motivazioni perché abbiamo reso indubbiamente al di sotto delle aspettative e vogliamo il riscatto. Capiamo la delusione dei tifosi, ma chiediamo loro di starci vicino e di supportarci per tutti i 40 minuti. Vogliamo un PalaBarbuto caldo che possa fungere da sesto uomo in campo".

Generazione Vincente Sèleco Cuore Napoli - Pasta Cellino Cagliari (PalaBarbuto, ore 18.30)

Cuore Napoli Basket: 0 Sorrentino, 1 Basabe, 3 Carter, 4 Fioravanti, 8 Crescenzi, 11 Mastroianni, 13 Zollo, 14 Mascolo, 15 Vangelov, 16 Ronconi, 22 Maggio, 25 Nikolic. Coach Ponticiello

Pasta Cellino Cagliari: 3 Keene, 7 Allegretti, 10 Turel, 11 Rullo, 13 Ebeling, 19 Matrone, 21 Bucarelli, 23 Stephens, 33 Rovatti, 35 Angius. Coach Paolini.

Arbitri: Scrima, Saraceni, Mottola

02.12.2017 Ufficio Comunicazione Cuore Napoli Basket

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

A2: Cuore Napoli Basket - Nota per la stampa - Parcheggio 'Piscina Scandone' non disponibile

Valutazione attuale:  / 0

Nota per la stampa - Parcheggio 'Piscina Scandone' non disponibile

Si rende noto a tutti gli organi d'informazione che per motivi indipendenti dalla volontà del Cuore Napoli Basket, la consueta sosta delle autovetture all'interno dell'impianto della Piscina Scandone non sarà disponibile in occasione della gara Generazione Vincente Sèleco Cuore Napoli Basket - Pasta Cellino Cagliari, in programma domani 3 dicembre alle ore 18,30.

02.12.2017 Ufficio Comunicazione Cuore Napoli Basket

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

A2: Cuore Napoli Basket-Pasta Cellino Cagliari spostata alle 18.30

Valutazione attuale:  / 0

Cuore Napoli Basket-Pasta Cellino Cagliari spostata alle 18.30

La Generazione Vincente Sèleco Cuore Napoli Basket comunica che il match con la Pasta Cellino Cagliari, valevole per la decima giornata di Serie A2 Old Wild West, inizialmente in programma alle 18 al PalaBarbuto, è stato spostato alle 18.30. Alle 15, infatti, l'impianto di Fuorigrotta ospiterà la Dike Basket Napoli, prima compagine femminile napoletana, che affronterà la Pallacanestro Torino nel match valevole per la nona giornata di campionato.

 

02.12.2017  Ufficio Comunicazione Cuore Napoli Basket

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

B F.: Diesel Givova Ladies: Castellammare sconfitta al fotofinish.

Valutazione attuale:  / 0

Diesel Givova Ladies: Castellammare sconfitta al fotofinish.

Salerno agganciata in vetta

Sotto di 10 il team di coach Ottaviano ribalta la partita nell’ultimo quarto. Da segnalare il rientro di Busiello dal lungo infortunio

Ultimo periodo da libro “Cuore” per la Givova Ladies Scafati, che espugna (58-65) il PalaSeveri di Castellammare.

Nella prima frazione le ospiti sono protagoniste di un grande sprint. Scibelli e Čičić sono una sentenza dai 6,75 e trascinano la loro squadra fino al +10 (5-15). Poi sul finire la Banca Stabiese comincia a salire di tono e accorcia le distanze con Potolicchio e Grumetti (14-20). Nei secondi dieci giri di lancetta Scafati continua a mantenere in mano il pallino del gioco. Iozzino firma addirittura il massimo vantaggio sul 19-30. Coach Costagliola ferma la gara e pian piano Castellammare comincia la rimonta. Sono l’inarrestabile Potolicchio e Trotta a suonare la carica e a fermare il punteggio sul 31-32 con un poderoso break.

Al ritorno sul parquet la Givova Ladies si smarrisce. Le palle perse e i troppi rimbalzi offensivi concessi danno linfa alle padrone di casa, che prendono in mano l’inerzia. Coach Ottaviano si gioca anche la carta Busiello, al rientro dopo 7 mesi circa di stop, ma la reazione non arriva nell’immediato. Così la rediviva Potolicchio e Gallo trovano con continuità la via del canestro e permettono alla Banca Stabiese di scavare un solco di dieci lunghezze prima dell’ultimo periodo (52-42). Il tecnico scafatese striglia a dovere le sue nella pausa e in campo si rivede un’altra squadra. Scibelli e Negri difendono per quattro e in attacco Čičić, ben imbeccata da Busiello e Iozzino, scalda la mano nel gelo del PalaSeveri. Castellammare perde la bussola e non trova più il fondo della retina (i primi punti soltanto dalla lunetta a 2’51’’ dalla fine). Il maxi break di 17-0 (dal 52-42 al 52-59) è l’emblema del grande risveglio scafatese. Nel finale Gallo tenta di tenere vive le speranze delle locali, ma Čičić e Busiello infilano i punti della staffa.

Successo fondamentale per la Givova Ladies, che complice la sconfitta interna di Salerno contro Cercola, aggancia le granata al comando.

Questo il commento a fine match di Nicola Ottaviano. “Le ragazze sono state bravissime nei primi due quarti, poi hanno sofferto la difesa stabiese e non riuscivano più attaccare. In un timeout ho detto loro di non fare lo stesso errore di Salerno e di continuare a stare giù con le gambe e tenere nella nostra metà campo. Da quel momento abbiamo cominciato a crederci e i nostri tiri sono entrati. Complimenti a Castellammare, che ha dato vita ad una bella partita. Vincere contro Massimo Costagliola per me il miglior allenatore della B femminile campana è una bella soddisfazione”.

Banca Stabiese Basket Femminile Stabia- Givova Ladies Scafati 58-65

Banca Stabiese Basket Femminile Stabia: Trotta 8, De Rosa, Manganiello 2, Carotenuto 2, Potolicchio 21, Gallo 17, Orta n.e., Di Ruocco n.e., Giaquinto n.e., Grumetti 6, Scala 2. All. Costagliola

Givova Ladies Scafati: Sicignano, Iozzino 12, Busiello 2, Porcu 3, Sapienza 3, Ottaviani n.e., Serra, Scibelli 14, Negri 5, Baglieri n.e., Falanga 4, Čičić 22. All. Ottaviano

Arbitri: Di Rienzo e Ricci di Caserta

Parziali: 14-20, 31-32, 52-42

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA 

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

C Silver: MADDALONI ALLA VOLTA DI BELLIZZI. BOCCIERO: «CONOSCIAMO IL NOSTRO POTENZIALE»

Valutazione attuale:  / 0

MADDALONI ALLA VOLTA DI BELLIZZI. BOCCIERO: «CONOSCIAMO IL NOSTRO POTENZIALE»

 

La Pallacanestro San Michele Maddaloni sarà di scena in quel di Bellizzi per la decima giornata del campionato di serie C Silver campano. La gara del PalaBerlinguer, che si disputerà domani alle ore 18:30, sarà la terza trasferta nelle ultime quattro partite dei biancazzurri, che seppur vengono da tre stop consecutivi hanno dimostrato di essere usciti dal campo sempre ad un passo dalla vittoria. Soprattutto nel derby con San Nicola, i ragazzi di coach Adolfo Parrillo hanno tenuto testa agli avversari sino al rush finale. Adesso però bisogna guardare al prossimo match, in cui si farà visita ad un'altra formazione che naviga nei piani alti della classifica. Bellizzi sarà un osso duro perché è squadra lunga e profonda, che potrà contare su un gruppo forte e coeso che gioca insieme da anni. Inoltre in estate è stato puntellato il roster con innesti mirati che ne hanno permesso la sua completezza.

 

Nonostante il momento possa sembrare negativo per le tre sconfitte consecutive, in casa Maddaloni non si fanno drammi ma si lavora alacremente in allenamento. Coach Parrillo può contare su un gruppo che agli esperti affianca giovani promettenti che, come Rosario Bocciero, stanno pian piano crescendo per questo livello. «Non posso che essere felice per il gruppo - ha esordito il giovane biancazzurro -, perché i più esperti mi danno sempre tanti consigli per migliorare il mio gioco. Così come il coach, che è esigente e dal quale non posso fare altro che apprendere. Più partite abbiamo giocato e più ho capito che ogni volta venivo chiamato in causa dovevo portare energia. Le tre sconfitte consecutive non hanno cambiato il nostro modo di allenarci, o addirittura il rapporto tra noi stessi. Sappiamo che stiamo facendo un buon lavoro, ma che possiamo anche essere migliori. In ogni gara dobbiamo essere concentrati per tutti i 40', e non solo un tempo. A Bellizzi ci aspetta un altro impegno difficile. In settimana ci siamo allenati bene, cercando di trovare degli accorgimenti a quelli che potevano essere i nostri punti deboli - ha concluso Rosario Bocciero -, per questo proveremo a conquistare i due punti».

Ufficio Stampa

Pall. San Michele

Altri articoli...

  1. A1 F:LA SACES MAPEI GIVOVA SFIDERA’ TORINO ALLE 15 AL PALABARBUTO
  2. A1 F.: LA SACES MAPEI GIVOVA STUDIA PER DIVENTARE UN'IMPRESA VINCENTE
  3. A2: Cuore Napoli, rescissione consensuale con Vucic: l’atleta approda in BBL
  4. B F.: Big match al PalaSilvestri: Salerno ospita Azzurra Cercola, primato in palio
  5. B F.: Trasferta sorrentina per il Basket Ruggi Salerno
  6. B F. Givova Ladies e la gara speciale di Negri: “Concentrate per vincere a Castellammare”
  7. Serie B: Renzullo LARS Salerno, doppio turno casalingo per il quintetto di coach Paternoster
  8. Serie B: Renzullo LARS Salerno, il diesse Pino Corvo traccia un bilancio dopo le prime 10 giornate
  9. U16 Ecc.: Scuola Basket Salerno-Vivi Basket Napoli 52-61
  10. A1 F.: E’#contagioazzurro IN CASA SACES MAPEI GIVOVA CON CRESPI E LUCCHESI
  11. U20 F.: Givova Ladies, il cuore non basta. L’under 20 sfiora il successo contro le campionesse d’Italia di Battipaglia
  12. A1 F.: Una grande prestazione contro Reyer Venezia regala la prima vittoria alle Ladies Battipaglia
  13. A2: NoviPiù Casale Monferrato-Cuore Napoli Basket 79-56
  14. B F.: Basket Ruggi Salerno - Il derby non si gioca.
  15. B F.: Azzurra Cercola - Pol. Sorrento 72-41
  16. B F.: Niente sfida con la Ruggi: manca medico ospitante, Salerno avrà vittoria a tavolino
  17. Serie B: La Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno batte anche Isernia (62-69) e si conferma al secondo posto
  18. C Silver.: Irtet Bk Casapulla – Virtus Monte di Procida 50-53
  19. C Silver.: Pall. San Michele Maddaloni - San Nicola Basket Cedri 76-83
  20. C Silver.: G.M.A. - Virtus Pozzuoli - settima vittora di fila
  21. Giovanili: Notiziario giovanili del Centro Basket Torre Annunziata del 27.11.2017
  22. Giovanili: Primi riscontri positivi della stagione in casa One Team
  23. B F.: Givova Ladies Scafati - Farmacia del Tricolle Ariano Irpino 72-46
  24. A2: Cuore Napoli a Casale per l'impresa.
  25. C Silver.: MADDALONI E IL DERBY CON SAN NICOLA. PARRILLO: «MATCH SPECIALE»
  26. A1 F.: LA SACES MAPEI GIVOVA E’ PRONTA ALLA TRASFERTA DI VIGARANO
  27. B F.: Salerno a Battipaglia contro Ruggi
  28. B F.: Givova Ladies, Falanga guarda al futuro
  29. B F.: Eurotraffic Ruggi, Derby cittadino contro la Salerno Basket ’92.
  30. Serie B: La Centro Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno cerca conferme in casa di Isernia
  31. B Femm.: Pubblicate le foto Azzurra Cercola - Givova Ladies 49-61 del 04.11.2017
  32. U18 Ecc.: Pubblicate le foto Ass. Pall. Cercola - One Team Basket 45-66 del 11.11.2017
  33. Giovanili: Notiziario giovanili del Centro Basket Torre Annunziata del 21.11.2017
  34. A1 F.: LA SACES MAPEI GIVOVA RITROVA GRINTA E DIFESA: BRONI DEVE ARRENDERSI
  35. A1 F.: La Treofan Battipaglia sconfitta al PalaVigarano nella settima giornata della GU2TO CUP
  36. B F.: Nulla da fare per il Basket Ruggi Salerno in casa del forte Azzurra Cercola. Con Foto della gara
  37. Serie B: La Virtus Arechi Salerno batte la Playa Hotel Patti Basket
  38. Serie B: Valdiceppo su di giri: battuta Teramo 81-64
  39. Serie B: Treofan Battipaglia – BPC Virtus Cassino 58-64
  40. C Silver.: Una brutta Irtet Casapulla travolta a Mugnano. Olivetti non basta
  41. C Silver.: Sesta vittoria consecutiva per la Co.Ad. Virtus Pozzuoli
  42. C Silver.: Virtus Pozzuoli- Pall. San Michele Maddaloni 79-77
  43. B F.: Polisportiva Sorrento - Givova Ladies Scafati 41-76
  44. B F.: Salerno, quinto acuto: match tirato con l’Olimpia Capri ma vincono le granatine
  45. A1 F.: LA SACES MAPEI GIVOVA CONTRO BRONI PER LA PRIMA VITTORIA IN CASA
  46. A2: Cuore Napoli Basket a Treviglio a caccia del primo successo esterno
  47. B F.: Trasferta a Cercola per il Basket Ruggi Salerno.
  48. B F.: Givova Ladies, l’entusiasmo di Sapienza
  49. B F.: Salerno Basket ’92 ospita Olimpia Capri a Matierno
  50. Serie B: La Virtus Arechi Salerno ospita Playa Hotel Patti e cerca il pokerissimo di vittorie

Articoli in evidenza

 

Abbiamo 342 visitatori e nessun utente online

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cosa sono
I cookie sono piccoli file di testo memorizzati nel computer o nel dispositivo mobile dell´utente quando visita il nostro sito web.

A cosa servono
I cookie sono da noi utilizzati per assicurare all´utente la migliore esperienza nel nostro sito.
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviare messaggi promozionali personalizzati.

Tipologie di cookie
I cookie sono categorizzati come segue.
Cookie di sessione. Cookie automaticamente cancellati quando l´utente chiude il browser.
Cookie persistenti. Cookie che restano memorizzati nel dispositivo dell´utente sino al raggiungimento di una determinata data di terminazione (in termini di minuti, giorni o anni dalla creazione/aggiornamento del cookie).
Cookie di terze parti. Cookie memorizzati per conto di soggetti terzi.
E possibile controllare ed eliminare i singoli cookie utilizzando le impostazioni della maggior parte dei browser. Ciò, tuttavia, potrebbe impedire di utilizzare correttamente alcune funzioni del nostro sito web.
Per saperne di più è possibile fare riferimento a www.aboutcookies.org o www.allaboutcookies.org.

Gestione dei cookie direttamente dal sito
Per ottimizzare la tua esperienza anche nella gestione dei cookie, abbiamo deciso di organizzare i cookie utilizzati da questo sito in quattro categorie, in base alle finalità perseguite: essential, comfort, performance, advertising.

Essential: Questi cookie sono indispensabili per il regolare funzionamento del sito e delle relative funzioni. Esempi: cookie di autenticazione.

Comfort: Questi cookie consentono di migliorare il comfort e l´usabilità dei siti Internet e di mettere a disposizione svariate funzioni. Ad esempio, nei cookie comfort è possibile memorizzare i risultati delle ricerche, le impostazioni della lingua, la dimensione del carattere.

Performance: Questi cookie raccolgono informazioni su come sono utilizzati i siti Internet. I cookie prestazionali ci aiutano per esempio a stabilire quali sono i settori più popolari del nostro sito. Questo ci permette di adattare i contenuti delle pagine Internet ai vostri desideri e al contempo di migliorare i servizi Internet offerti.

Advertising: Questi cookie sono utilizzati per personalizzare l´invio delle informazioni e delle comunicazioni pubblicitarie, in funzione degli interessi dell´utente, ad es. in base alle pagine visitate.