Primelab Angri Pall. - Irtet Bk Casapulla 84-57

 

PRIMELAB ANGRI: Cimminella 4, Tramonti, Melillo 6, Luongo 10, Balestrieri 11, Vecchione 7, Ventura, Forino 12, Di Napoli 20, Dimitriu 14. All. Massaro

 

IRTET CASAPULLA: Del Vaglio, Di Lorenzo 16, Guastaferro 17, Olivetti 14, Mastroianni, Delli Paoli, Damiano 3, Nacca 3, Avella, Lillo, D’Aiello 4. All. Monteforte

 

ARBITRI: Belprato e Cerullo di Napoli.

PARZIALI: 24-14, 43-25, 59-44.

 

L’Irtet Casapulla perde 84-57 crollando nell’ultimo quarto in casa della Primelab Angri, terza forza del torneo.

Il team di stanza sull’Appia patisce in avvio la maggiore aggressività dei padroni di casa, che dopo un giro di lancette e mezzo volano con gioco da tre punti di Dimitriu e Di Napoli. Guastaferro la sblocca per i suoi, ma ancora Di Napoli dai 6,75 centra l’8-2. 7 punti di Di Lorenzo, molto abile a ferire da lontano, permettono al Casapulla di restare in scia (10-9 al 3’). Ancora Di Napoli e Dimitriu confezionano altri 5 punti che ridanno due possessi di vantaggio agli angresi (15-9 al 5’), complice anche una difesa sul perimetro non proprio impeccabile dei casapullesi. Dopo il timeout di coach Francesco Monteforte l’Irtet passa ad una match-up che ha come obiettivo limitare i piccoli dei salernitani. I lunghi, su ambo i lati, entrano tardi a regime: D’Aiello e Forino si sfidano sotto le plance. Melillo sgancia dall’arco un siluro e un canestro di capitan Ciccio Forino (6 punti nel quarto) doppia i casertani (22-11) con 1’15” sul cronometro, chiudendo un break di 7-0 Angri. Una bomba di Nacca riduce il gap, ma proprio a fil di sirena Balestrieri griffa il 24-14. I primi minuti del secondo periodo sono zeppi di errori al tiro, viste anche le rotazioni imposte da entrambe le panchine che danno ampio spazio alle seconde linee. Luongo e Vecchione si fanno valere nel pitturato e l’Angri vola sul +14 con un ‘and one’ di Di Napoli (31-17 al 13’), mentre il Casapulla continua a litigare con i ferri, eccezion fatta per una tripla di Damiano. L’attacco dei gialloviola s’inceppa e per sbloccarlo servono i traccianti di Olivetti e Di Lorenzo da un lato e a cui risponde Dimitriu, dando vita ad uno shootout inaspettato (34-23 al 16’). Forino tiene lontani i pericoli dall’area colorata salernitana, mentre Balesteiri e Vecchione allungano per la Primelab (43-23 al 19’), sfruttando al meglio i tanti errori gratuiti del Casapulla. Che con Guastaferro archivia la prima metà sul 43-25, dopo un digiuno durato quasi 4’.

Nella ripresa Olivetti e D’Aiello muovono lo score (43-29 al 21’), ma i Condors, sempre privi del top scorer Carrichiello, si aggrappano ai lunghi Forino e Luongo per incrementare il margine. L’Irtet fa fatica contro la difesa fisica dei biancorossi ed il solo Olivetti è incisivo nella metà campo altrui (48-31 al 24’). Di Napoli ridà il +20 ai suoi con una magia e serve una nuova bomba di Olivetti per ridare speranze ai gialloviola. L’esperienza di Forino e Di Napoli è determinante per la truppa di coach Massimo Massaro, ma Di Lorenzo e Olivetti (4 punti in fila) riportano a -13 una coriacea Irtet (55-42 al 28’), infilando un break di 8-1 per i casertani. Il pressing del Casapulla è efficace ed il quarto fallo di Luongo e Di Napoli non facilita il compito dell’Angri. Di Lorenzo dalla lunetta è implacabile (4/4, 57-44, -1’24”), ma Dimitriu manda le squadre all’ultimo riposo sul 59-44. Melillo sgancia subito una bomba in apertura di ultima frazione, Guastaferro tampona un po’, ma l’attacco casapullese non gira e Balestrieri riporta a +21 i suoi (68-47 al 33’). Un minuto dopo Forino realizza il +23 e poi rimedia il secondo tecnico per proteste e saluta il match, mentre Guastaferro, ex di turno, predica nel deserto dell’attacco ospite (segna tutti e 13 punti dei suoi). Balestrieri e Luongo dalla lunetta rimpinguano il bottino della Primelab (77-52), Guastaferro trova ancora il fondo della retina da lontano, ma Di Napoli e Dimitriu mandano i titoli di coda in largo anticipo. Il garbage time è tutto degli under delle due compagini e a fine gara l’Angri trionfa 84-57.

 

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla

 
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.

 

MADDALONI DOMA STABIA E INCAMERA ALTRI DUE PUNTI

 

Nuova Pol. Stabia- Pall. San Michele Maddaloni 61-74

Parziali: 12-16; 28-35; 42-57.

Stabia: Del Sorbo 5, Federico 4, Attianese 2, Ottone, Incarnato 3, Mascolo 18, Vergara 18, Di Martino, De Riso, Mandarino 11, All. Pischedda.

Maddaloni: Requena 17, Ragnino, Bocciero, Cioppa 8, Spallieri 2, Moccia 20, Desiato 4, Pascarella, Della Peruta, Rusciano 10, Chiavazzo 13,Cerreto, All. Parrillo, Ass. Dandolo.

Arbitri: Giovanni Cusano di Avellino e Simone Astone di Salerno.

 

Cronaca: La Pallacanestro San Michele Maddaloni porta a casa un'altra vittoria preziosa nella corsa ai playoff. Nonostante la posizione in classifica, lo Stabia è duro a morire e dimostra di valere più del terzultimo posto che occupa. I ragazzi di coach Adolfo Parrillo mettono in scena una buona prestazione, guadagnando fiducia man mano che il cronometro scorre. Subito dopo la palla a due la partita segue il fil rouge dell'equilibrio. Le due squadre quasi si osservano senza premere mai il piede sull'acceleratore. Per questo al primo stop and go i maddalonesi conducono soltanto di quattro lunghezze. Nonostante una buona fluidità in attacco, i viandanti litigano con il ferro e questo permette agli avversari di rimanere a contatto. Infatti al riposo lungo le due formazioni hanno soltanto sette punti a dividerle. Al rientro dagli spogliatoi i biancazzurri piazzano il parziale decisivo. Tutti i giocatori riescono a partecipare con il proprio mattoncino, specialmente Federico Requena che domina sotto i tabelloni (doppia-doppia da 17 e 12 rimbalzi) e Carmine Moccia che infila con continuità il pallone dall'arco. La resistenza stabiese viene così scardinata e al termine del terzo periodo la forbice ha toccato i quindici punti. Gli ultimi seicento secondi di gioco offrono pochi spunti nuovi. Maddaloni gestisce gli attacchi e cerca di concedere poco agli avversari, che comunque si aggiudicano il parziale per soli due punti. Le percussioni di Francesco Chiavazzo lanciano definitivamente i titoli di coda.

 

Ufficio Stampa

Pall. San Michele

 
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.

 

Week-end positivo per le formazioni del Centro Basket Torre Annunziata che hanno superato tra sabato e domenica le ottime formazioni dell'Abatese. Sabato l'under 13 di capitan Francesco Pio Amodio ha battuto sul finale i ragazzi sapientemente allenati da coach Antonio Caprile, che solo nel finale hanno ceduto alla maggior lucidità dei " Verdoni". Da sottolineare le buone prove dei nuovi arrivati Claudio Gentile e Gianluca Immobile. Sabato trasferta difficile in quel di Angri per provare a dare la giusta continuità ai risultati. Ieri toccava all'under 15 incontrare l'Abatese in trasferta e provare a ribaltare la pesante sconfitta dell'andata. Partita tosta con il punteggio in bilico fino ai minuti finali quando Giuseppe Stanzione con l'aiuto dei compagni ha  deciso di portare a casa i due punti per continuare la rincorsa alla fase Gold . Sabato turno sulla carta agevole contro l'Olimpia Angri . Ottima prova del play Quartuccio che ne firma tredici nella trasferta vincente di Oleggio, ora il Valsesia Basket può continuare la caccia al quinto posto occupato proprio dalla prossima avversaria dei piemontesi ovvero il Basket Golfo Piombino.

 

Ufficio Stampa 

Centro Basket Torre Annunziata

 
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.

 

La GeVi Sèleco Napoli riparte da Latina.

Bartocci: "Match duro, ma abbiamo lavorato tanto"

Dopo il rinvio del match con Legnano di settimana scorsa, la GeVi Sèleco Napoli torna in campo in trasferta. Gli azzurri di coach Maurizio Bartocci, alla sua seconda uscita sulla panchina azzurra, saranno ospiti della Benacquista Latina al PalaBianchini per il match valevole per la 18a giornata di Serie A2 Old Willd West. La squadra di coach Gramenzi è a quota 16 punti in classifica e lotta per l'accesso ai playoff, Napoli occupa l'ultima posizione in graduatoria ma ha una partita in meno rispetto ai laziali. all'andata All'andata Latina espugnò il PalaBarbuto con il punteggio di 83-91 grazie alle ottime prove di Raymond (24), Saccaggi (21) e Laganà (20).

Mattia Mastroianni non sarà del match: l'ala classe 1994 non è partito con la squadra a causa di un problema alla caviglia.

Queste le dichiarazioni di coach Maurizio Bartocci alla vigilia: "Abbiamo lavorato molto sul piano atletico in queste due settimane a disposizione senza trascurare il lato tecnico. Stiamo lavorando sulla capacità di restare sul pezzo a lungo termine perchè l'aspetto motivazionale è fondamentale. Ci sono dei momenti della partita in cui questo gruppo tende a rilassarsi e non deve accadere. Latina è una squadra che ha grande talento, è dotata di molti giocatori in grado di spaccare le partite come Laganà che all'andata fu un fattore, ma anche Saccaggi e Pastore possono essere pericolosi. Non dimentichiamo la qualità di BJ Raymond che è tra i migliori giocatori di questo campionato. Dovremmo fare un ottimo lavoro difensivo e cercare di neutralizzare la loro capacità di trovare tiri veloci in transizione".

L'incontro sarà raccontato con aggiornamenti in tempo reale sia sulla pagina Facebook ufficiale (www.facebook.com/cuorenapolibasket) che sul profilo ufficiale Twitter (twitter.com/cuorenapolibk). La gara sarà trasmessa in diretta su LNP TV Pass, mentre sarà possibile ascoltare la radiocronaca in diretta sul canale YouTube di Radio Punto Zero.

27.01.2017 Ufficio Comunicazione Cuore Napoli Basket

 
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.

 

Salerno, che succede? Granatine perdono anche a Capri e scivolano in classifica

A -2 dal termine della regular season De Mitri e compagne sono chiamate a reagire al momento no

 

Continua il momento no del Salerno Basket ’92 che perde anche in trasferta contro l’Olimpia Capri e scivola ulteriormente in classifica, raggiunto a quota 14 punti proprio dalle isolane della fresca ex Seskute: il punteggio finale è di 71-43 per Capri nel match valevole per la quinta giornata di ritorno della regular season del campionato di B femminile. Mancano altre due gare, poi scatterà la fase a orologio per determinare la classifica finale e le prime due compagini che accederanno ai playoff. Obiettivo che si allontana per la compagine cara a patron Somma, protagonista di un’involuzione nelle ultime partite giocate.

Pesante l’assenza di coach Dello Iacono, a letto con un pesante attacco influenzale: in extremis Salerno ha chiesto lo spostamento della partita ma Capri non aveva disponibilità diverse. In panchina a guidare la squadra s’è accomodato il direttore sportivo, De Sio. Complici anche le non perfette condizioni fisiche di Ceccardi (influenza) ed Assentato, reduce da un duro colpo al quadricipite, le salernitane hanno approcciato bene al match, chiudendo il primo quarto avanti (13-19) ma sgretolandosi, via via, davanti agli attacchi capresi. In formissima sul fronte opposto Stefania Carcaterra (22 punti e top scorer dell’incontro), altra vecchia conoscenza dell’ambiente Salerno Basket ’92. Dall’intervallo lungo in poi la reazione di De Mitri e compagne non è arrivata. Una sconfitta amara da digerire per staff e società che adesso dovranno rimettersi al lavoro in vista della partita contro la Ruggi in programma sabato 3 febbraio al PalaSilvestri. Servirà un pronto riscatto.

 

TABELLINO   -  OLIMPIA CAPRI-SALERNO BASKET 71-43 (13-19; 33-29; 55-35)

CAPRI: Seskute 13, Russo 6, Vuotto 2, Rizzati 2, Zanichelli, Iuliano 17, Favilla, Carcaterra 22, Bellucci, Vian 9. All: Monda.

SALERNO: Ingrassia 5, De Mitri 3, Galdi, Ceccardi 8, Esposito ne, Fontana 2, Assentato 13, Giulivo 2, Ledda, Melin 11, Manolova. All: De Sio

Arbitri: Belprato (Napoli) – Bernardo (Caserta)

Salerno, 28/01/2018

Area Comunicazione Salerno Basket ‘92

 
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.

 

MADDALONI VA A FARE VISITA ALLO STABIA. MOCCIA: «MANTENIAMO LA GUARDIA ALTA»

Seconda giornata di ritorno per la Pallacanestro San Michele Maddaloni, che farà visita alla Nuova Pol. Stabia. Settimana particolare per la formazione maddalonese, dato il lutto che ha colpito coach Adolfo Parrillo. Nonostante ciò gli atleti si sono allenati duro consapevoli dell'impegno di domani, con palla a due alle ore 18:30 presso la Tendostruttura Severi. Il team stabiese è terzultimo in classifica, e questo non deve ingannare. Ha comunque un roster che sta raccogliendo meno di quello che meriterebbe, e dunque il match non va sottovalutato.

Ci ha presentato la partita il veterano esterno Carmine Moccia. «Ci aspetta una partita che non dobbiamo prendere alla leggera - ha esordito il giocatore biancazzurro -. Dobbiamo restare concentrati e fare molta attenzione. Purtroppo in stagione non sempre siamo riusciti in questo, e lo dicono i vari passi falsi che abbiamo commesso. Resta il fatto che vogliamo vincere, e quindi dovremo fare molta attenzione perché - ha concluso Moccia - Castellammare ha una buona squadra, con giocatori sia validi per la categoria che giovani interessanti».

Ufficio Stampa

Pall. San Michele

 
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.

 

LA SACES MAPEI GIVOVA VA A BRONI PER CONTINUARE LA PROPRIA CORSA

Rush finale in cerca del miglior piazzamento possibile al termine della prima fase per la Saces Mapei Givova. Il calendario per le ragazze di Molino prevede tre scontri che possono regalare il quarto posto prima del round of challenges: un piazzamento che regala il vantaggio del fattore campo nei quarti di finali è nuovamente nelle mani della Dike che con tre vittorie potrà cogliere questo prezioso risultato. La settimana di lavoro post-derby è stata proficua per l’inserimento di Bone e la squadra partirà per la trasferta di Broni in buona condizione: si va a giocare su un campo difficile, contro una formazione che attraversa probabilmente il miglior periodo della stagione. Così Nino Molino commenta il momento attuale del proprio gruppo:‘Abbiamo iniziato un nuovo percorso, ed è un percorso che vogliamo intraprendere ritagliandoci un ruolo da protagonista in questo campionato. Abbiamo dovuto rivedere i nostri programmi estivi quando pensavamo di poter disporre di Dolson e Gonzalez per tutta la Gu2to Cup: ora abbiamo Bone e attendiamo nelle prossime settimane il rientro di Dacic oltre che Gonzalez, per giocarci tutte le nostre carte. Dobbiamo guardare lontano: la seconda fase è alle porte e stiamo lavorando per arrivarci nella migliore condizione possibile. Siamo tutti molto fiduciosi in prospettiva futura.’La trasferta di Broni nasconde mille insidie, anche se è curioso come nonostante le giocatrici di Sacchi possano beneficiare di un pubblico caldissimo, il bottino di vittorie in campionato sia arrivato quasi esclusivamente dalle trasferte.‘Si, è un dato statistico curioso ma in questo momento vivono un momento di grande forma ed entusiasmo. Da Battipaglia e San martino di Lupari sono arrivate due vittorie di fila, a dimostrazione che dal cambio della straniera hanno guadagnato maggiore stabilità. Da parte nostra vogliamo continuare a ripetere la buona pallacanestro che abbiamo espresso negli ultimi tre mesi: contro Schio e Ragusa abbiamo pagato l’assenza di una straniera sotto i tabelloni, ma la squadra sembra aver trovato la chimica giusta.’Quali le giocatrici più pericolose da tenere d’occhio?:‘L’intero collettivo sta facendo bene: Ravelli e Pavia sono grandi tiratrici ed atlete dotate di grinta e personalità. In cabina di regia la coppia Moroni e Bonasia assicura grande intensità e ritmo. Wojta sa costruirsi buoni tiri in qualsiasi posizione e mette al servizio delle compagne la sua grande esperienza. Bene anche il reparto lunghe: Gatti a suon di buone prestazioni è rientrata nel giro della nazionale, mentre Premasunac e Van Grinsven si completano alla perfezione vicino a canestro. Una nota di merito va poi a Castello che sta assicurando minuti di qualità in uscita dalla panchina.’

Partita che si preannuncia bella ed intensa quindi, e che tutti i tifosi napoletani potranno seguire in diretta streaming sul canale Youtube della LBF. I nostri social come sempre, forniranno notizie e contributi a partire dalle 17:30 direttamente dal Palaverde.


Ufficio Stampa e Comunicazione
SACES MAPEI GIVOVA DIKE BASKET NAPOLI SSD ARL
Via Argine Nord,927 – 80147 Napoli NA
Tel: +39 0815619232
Fax: +39 0815619232
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.