Ricevi le "Foto News"

Opzioni Richiesta foto

Opzioni quantità foto

Foto Anno 2017/18

Ultimi articoli pubblicati

A2: NoviPiù Casale Monferrato-Cuore Napoli Basket 79-56

Valutazione attuale:  / 0

A Casale non basta Sorrentino: la NoviPiù s'impone sul Cuore 79-56

Secondo ko di fila per la Generazione Vincente Sèleco Cuore Napoli Basket che esce sconfitta dal PalaFerraris. La NoviPiù Casale Monferrato batte gli azzurri con il punteggio di 79-56 nel match valevole per la nona giornata di Serie A2 Old Wild West. Per Napoli non sono bastati i 20 punti di Sorrentino e l'assenza di Sanders tra le file rossoblù.

Napoli parte con Mascolo, Basabe, Carter, Mastroianni e Nikolic nello starting five. Inizio lucido degli azzurri che, soprattutto in difesa, costruiscono il parziale di 6-12 maturato al 4' di gioco in virtù delle triple di Mastroianni e Basabe. I padroni di casa, però, rispondono piazzando un 7-0 con Tomassini e Marcius che vale il 14-13 del 7' che costringe Ponticiello al timeout. Napoli rientra bene recuperando tre palle e, con il parziale di 5-0 firmato Carter, chiude il primo quarto avanti 14-18.

Casale riparte con i canestri di Blizzard e Valentini, Sorrentino e Fioravanti ribattono i tentativi di rimonta ma il 5-0 di Marcius rimette Casale avanti (24-22). I padroni di casa allungano Tomassini sul 35-22 al 16'. Napoli soffre in difesa e non punge in attacco ma Sorrentino, al 18', ferma l'emorragia azzurra: i suoi 5 punti di fila valgono il 35-27 che costringe Ramondino al timeout. In uscita Martinoni segna da sotto, Blizzard capitalizza il tecnico fischiato a Carter ma Sorrentino, a fil di sirena, mette la tripla che manda le squadre al riposo sul 38-30.

Gara che riparte con Casale che incrementa il divario, ma le triple di Nikolic e Carter portano gli ospiti fino a -6 al 24'. La reazione piemontese, ancora una volta, arriva dalla distanza: Valentini e Blizzard mettono Casale sul 48-38 costringendo Ponticiello a richiamare i suoi dopo 5' di gioco. Nonostante i canestri di Blizzard e Severini, ancora Sorrentino e la tripla di Mastroianni permettono a Napoli di chiudere sul 53-46 il terzo quarto. Nell'ultimo quarto Casale approfitta di un ampio blackout di Napoli e prende il largo. Il Cuore mette a segno solo 10 punti nell'ultima frazione e per la NoviPiù è tutto molto semplice.

NoviPiù Casale Monferrato-Cuore Napoli Basket 79-56 (14-18;  38-30; 53-46)

NoviPiù Casale Monferrato: Ielmini 2, Banchero, Nicora ne, Tomassini 13, Valentini 6, Blizzard 14, Martinoni 9, Severini 4, Cattapan 4, Bellan 6, Marcius 21. Coach Ramondino.

Cuore Napoli Basket: Sorrentino 20, Basabe 8, Malfettone ne, Carter 16, Fioravanti 2, Mastroianni 6, Zollo ne, Mascolo, Ronconi, Puoti ne, Maggio, Nikolic 4. Coach Ponticiello.

26.11.2017 Ufficio Comunicazione Cuore Napoli Basket

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

B F.: Basket Ruggi Salerno - Il derby non si gioca.

Valutazione attuale:  / 0

Il derby non si gioca.

Presidente Pignata “Sfortuna. Ma noi continuiamo a lavorare”

SALERNO. Finisce, o meglio non comincia il derby in programma sabato al Pala Zauli di Battipaglia.

2 punti persi troppo facilmente, come 2 sono stati i minuti di ritardo del medico di casa che, al termine del riscaldamento non era ancora giunto nella struttura. “Dispiace, ma può capitare” – commenta con un filo di rammarico il presidente del Ruggi, Rino Pignata – “Il nostro medico, sempre presente e sempre in orario nelle nostre gare casalinghe, ha sfortunatamente avuto una serie di imprevisti nell’immediato pre – gara, che l’hanno costretta a tardare di un paio di minuti. Gli arbitri, come giusto che sia, hanno semplicemente applicato il regolamento. Ma che sfortuna!”

Nonostante ciò il motore del Basket Ruggi Salerno non si spegne “Siamo ormai nel pieno, o quasi, di tutte le nostre attività” – afferma il numero uno rosso blu – “Domenica mattina siamo stati con le Esordienti Femminili a Marigliano per il Trofeo pre – natalizio e tra qualche giorno comincerà anche il campionato under 13 e under 14 Femminile, a testimonianza del lavoro che svolgiamo ormai da anni in questo delicato settore nella città di Salerno. Un progetto giovanile che abbiamo sposato anche con la prima squadra nel campionato di serie B, a cui partecipiamo con una squadra formata da tutte nate negli anni 2000-2001-2002, con un’unica senior classe ’93, la nostra capitana Di Pace. Questo, possibile anche grazie alla collaborazione sorta a 360° con la Polisportiva Battipagliese. L’unico dispiacere, che stiamo riscontrando in queste settimane, è la difficoltà nel poter giocare con i nostri gruppi Minibasket con le altre società della città di Salerno, costringendoci ad andare in altre zone della provincia, così come successo sia per gli Esordienti Maschili, che per i gruppi Aquilotti e Scoiattoli. Una grande ringraziamento e plauso va fatto in tal caso, ai genitori dei bambini e delle bambine sempre molto disponibili a seguirci, nonostante la distanza!”

Ufficio Stampa Basket Ruggi Salerno

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

B F.: Azzurra Cercola - Pol. Sorrento 72-41

Valutazione attuale:  / 0
Azzurra Cercola - Pol. Sorrento 72 41
 
Ancora una vittoria, tra le mura amiche, per l' Azzurra Cercola, che allunga così la striscia di successi e si presenta incollata, a due sole lunghezze di distanza, dalla capolista Salerno '92, al big match, in programma sabato prossimo, alle ore 19.00, proprio nella città delle luci natalizie.
L' inizio dell' incontro è preceduto dall' intervento del Sindaco di Cercola, dott. Vincenzo Fiengo, accompagnato dal suo Assessore allo Sport, dott. Ciro Manferlotti, che in occasione della giornata contro la violenza sulle donne, consegnano un leggiadro bouquet di fiori, alle capitane delle due squadre, a testimonianza "...dell' importanza che la Donna riveste all' interno dell' attuale società..." (cit. Fiengo).
La cronaca di una partita che non è mai esistita, se non nelle battute iniziali, è in verità assai scarna, Sorrento si presenta con una rosa assai ridotta, causa l' assenza di De Luca e le condizioni non ottimali di Errico. Così nello starting five ci finiscono le giovani Cacace e Borgoncino, che giocano anche una discreta partita. Cercola rinuncia a D' Avolio, Ruggiero e Romano, ferme ai box per impedimenti, rispettivamente, fisici, lavorativi e di rotazione e gestisce anche le precarie condizioni fisiche di una claudicante Ntumba (12 p.ti), che in poco più di mezza gara, non manca di apporre, comunque, il suo sigillo.
Per gestire le scarne rotazioni a sua disposizione, nel tentativo di arrivare fino in fondo, coach Braida, ancora brava e determinante anche nel ruolo di playmaker, inizialmente opta per una difesa a zona 3-2, che viene ben presto scardinata dalla consueta presenza nel pitturato, delle lunghe vesuviane, che si beano, ancora una volta, della ritrovata vena realizzativa di Gemini (13 p.ti), top scorer di serata. Il parziale di 18-11, del primo quarto, è già indicativo, di quello che poi sarebbe stato il successivo andamento del match. Cosi, coach Cefariello, cui il titolare Patrizio, per l' occasione, lascia ampi spazi di gestione, può concedere larghi minutaggi a tutte le proprie iscritte a referto, ottenendo buone risposte in particolare da Scarpati e de Martino, che si fanno trovare ben presenti alla chiamata dello staff tecnico.
Seconda parte di gara assolutamente nefasta per le gradevoli ospiti, che ormai pagano dazio anche alla stanchezza e sono costrette a vedere allontanarsi, ben fuori dalla propria gittata, le più forti padroni di casa.
C'è anche il momento di salutare la partente, per motivi di studi, Martina Cannavale, che si accommiata dal suo pubblico con un finale da classico "crescendo rossiniano", con 9 p.ti siglati tutti in fila, compreso l' ultimo canestro dell' incontro, quasi che il destino le avesse  così lasciato l' opportunità di suggellare, apponendo la sua firma in calce, la fine della sua importante avventura cercolese.
Peccato non poter contare, nel prosieguo di stagione, su colei, che lo scorso anno, nello stesso campionato di B, è stata, probabilmente, la miglior giocatrice, nello spot di ala forte.
Tutta la dirigenza, lo staff tecnico e le compagne di squadra, ringraziano Martina per il prezioso e professionale apporto dato alla causa cercolese, augurandole le migliori fortune e soddisfazioni, per le attività cui andrà a dedicarsi. 
 
#BECERCOLA
 
Azzurra Cercola 72:
Persico 2, Scarpati 4,  Popolo4, Ntumba 12, Margio6, Mattera, Gemini 13,  Fedele 9, de Martino 6, Esposito 7, Cannavale 9 
All. Patrizio 
 
Pol. Sorrento 41:
Cacace G. 4, Siano, Facelgi, Braida 7, Cacace B. 7, Errico 5, Parlato 13, Borgoncino 5, Di Palma n.e.
All. Braida
     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

B F.: Niente sfida con la Ruggi: manca medico ospitante, Salerno avrà vittoria a tavolino

Valutazione attuale:  / 0

Niente sfida con la Ruggi: manca medico ospitante,

Salerno avrà vittoria a tavolino

Granatine restano in vetta senza giocare. Somma: “Dispiace molto, sarebbe stato bello giocare”

Altri due punti per il Salerno Basket ’92, senza però scendere in campo. La compagine di patron Angela Somma non ha disputato la sfida in casa del Basket Ruggi al PalaZauli di Battipaglia: era tutto pronto per l’inizio ma all’orario fissato per la palla a due, constatata l’assenza del medico del club ospitante sul campo, il duo arbitrale Astone-Sacco non ha potuto far altro che applicare il regolamento, non dando inizio alla partita. Accadimento che provocherà lo 0-20 a tavolino del giudice sportivo in favore del Salerno Basket ’92 che resterà, quindi, primo in classifica a punteggio pieno dopo sei partite.

“Dispiace che sia successo questo contrattempo, sono cose che possono capitare. Avremmo voluto giocare ed eventualmente vincere la partita sul campo perchè c’erano il giusto clima e la necessaria tensione agonistica delle atlete, credo su ambo i fronti”, il commento del presidente delle granatine, Angela Somma. Salerno, quindi, si proietta alla sfida di sabato 2 dicembre, quando ospiterà tra le mura amiche l’Azzurra Cercola, attrezzatissima compagine seconda in classifica e reduce dalla vittoria contro l’Hertz Sorrento.

Salerno, 26 novembre 2017                                                                   

Ufficio stampa Salerno Basket ‘92

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

Serie B: La Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno batte anche Isernia (62-69) e si conferma al secondo posto

Valutazione attuale:  / 0

La Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno batte anche Isernia (62-69) e si conferma al secondo posto

La squadra del presidente Nello Renzullo resta nel terzetto all’inseguimento della capolista Barcellona

 

La Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno batte a domicilio anche Il Globo Isernia Basket e centra la sesta vittoria consecutiva. Il team del presidente Nello Renzullo si impone per 62-69 nella gara valida per la 10^ giornata del campionato di Serie B Old Wild West e per la quarta volta conquista l’intera posta in palio in trasferta. Al Palazzetto dello Sport di Via Giovanni XXIII il roster allestito dal diesse Pino Corvo gioca una buona partita e la differenza di valori tra le due squadre (i molisani restano ultimi in classifica, i campani rimangono all’inseguimento della vetta) emerge chiaramente nel corso dei 40 minuti di gioco, al di là di un passaggio a vuoto dei blaugrana nel secondo quarto. Con questo successo il quintetto di coach Paternoster sale a quota 16 punti in classifica assieme a Valmontone, Palestrina, scavalca momentaneamente la LUISS (che ha perso a Catanzaro ma una gara da recuperare) e resta all’inseguimento della capolista Barcellona, che ha 2 lunghezze di vantaggio rispetto al terzetto delle seconde.

Pronti via e la Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno si porta sullo 0-4 con i canestri di Paci e Mennella (inserito nel quintetto base dal tecnico potentino). Il Globo Isernia Basket reagisce con 5 punti in fila di Saletti. Petrazzuoli, Di Prampero e Paci (con altri 4 punti in fila) firmano un break favorevole ai viaggianti che si portano sul 5-12. Coach Canzano è costretto a chiamare time out a 4 minuti dalla fine del primo periodo. Al rientro in campo Bartolozzi prende il posto di Paci ed è proprio il marchigiano ad allargare la forbice del divario tra le due squadre. Razzi con una tripla rimette in carreggiata la squadra di casa, ma dall’altro lato del campo Cucco risponde con la stessa moneta. Murolo accorcia ancora le distanze, ma è ancora il capitano dei salernitani a realizzare il nuovo +9 prima e poi a rubare un pallone che permette a Leggio di segnare il canestro che fissa il punteggio sul 10-21 per la Virtus dopo i primi 10 minuti di gioco.

Il secondo quarto si apre con Bartolozzi e Leggio (canestro con fallo) che regalano il nuovo massimo vantaggio (+16) ai blaugrana. Anche Riccio segna col fallo e in lunetta concretizza l’azione da 3 punti. Poi Babilodze commette fallo sul tiro da 3 di Murolo e l’ex Agropoli fa 2/3 dalla linea della carità. Il successivo canestro di Smorra e la schiacciata in contropiede di Razzi riportano lo svantaggio di Isernia sotto la doppia cifra. Il parziale aperto di 9-0 in favore dei padroni di casa obbliga coach Paternoster a fermare la partita chiamando time out. La Virtus non riesce a ritrovare il filo del discorso, pasticciando principalmente in attacco (1/13 al tiro da fuori all’intervallo), e Smorra accorcia ulteriormente le distanze. Dopo l’ennesima palla persa dai salernitani, Riccio da 3 riporta Isernia a -2 (24-26). Poi è Murolo a pareggiare i conti dalla linea della carità, chiudendo un parziale di 16-0 in favore dei molisani. Cucco spezza il sortilegio, interrompendo il digiuno dei salernitani, durato più di 5 minuti. Ma i successivi canestri di Piazza e Saletti permettono addirittura al quintetto di coach Canzano di mettere il muso avanti. Mennella, Paci e Bartolozzi dalla lunetta ribaltano ancora la situazione (30-33 al suono della sirena lunga). Il parziale è estremamente favorevole ai padroni di casa: 20-12.

La ripresa delle ostilità parte col botta e risposta tra Murolo (il primo elemento di Isernia ad arrivare in doppia cifra) e Babilodze. Poi Riccio (che sale a quota 12 punti) regala un nuovo vantaggio ai molisani con la quarta tripla della partita di Isernia. Ma è ancora il nazionale georgiano a replicare per la Virtus. Bartolozzi prima dalla lunetta firma il controsorpasso dei blaugrana ed è il primo giocatore per i blaugrana a superare i 10 punti, poi dal campo segna ancora e la Virtus torna a +3. Beatrice (dalla lunetta) e un ispirato Babilodze firmano il nuovo allungo per i salernitani. Razzi segna, ma gli risponde Paci (anche lui in doppia cifra). Nel finale di quarto si rivede anche Di Prampero, al quale replica Saletti, prima che (praticamente sulla sirena) Paci segni il canestro del nuovo +10 in favore di Salerno (il terzo quarto termina 44-54).

Il quarto periodo si apre con due errori consecutivi al tiro di  Di Prampero, mentre Saletti (11 punti) accorcia le distanze e coach Paternoster richiama nuovamente i suoi in panchina per parlarci su. Salerno continua a litigare col ferro da fuori, mentre dall’arco dei 6.75 Razzi e Smorra segnano ancora e riportano Isernia a -2. Leggio non ci sta e segna la seconda tripla del match dei blaugrana. Beatrice realizza uno dei due liberi a sua disposizione prima che Murolo faccia ancora centro dalla lunga distanza. Palla persa dai viaggianti, Petrazzuoli è costretto a commettere il suo quinto fallo e va in panchina. Nell’azione seguente Razzi sigla il canestro del -1 a 5’27’’ dalla fine. E’ ancora Leggio (in doppia cifra pure lui) a donare nuovo ossigeno alla Virtus. Quindi Di Prampero realizza la terza tripla per i blaugrana,Cucco fa 2/2 dalla lunetta e riporta i suoi a +8. La stoppata di Leggio ai danni di Murolo chiude virtualmente i giochi, anche perché sul ribaltamento di fronte Bartolozzi segna in scioltezza. Lo stesso Murolo non si vuole arrendere e segna da fuori. Ma Cucco è glaciale dalla lunetta ed è il quarto giocatore dei salernitani a raggiungere la doppia cifra.

Ora la Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno è attesa da un doppio impegno casalingo consecutivo: domenica 3 dicembre alle ore 18 i blaugrana riceveranno al PalaSilvestri la visita della Mastria Vending Catanzaro, mercoledì 6 dicembre alle ore 19.30 capitan Cucco e soci ospiteranno poi al palazzetto del rione Matierno la Virtus Valmontone in uno scontro diretto ad alta quota.

 

IL GLOBO ISERNIA vs RENZULLO LARS VIRTUS ARECHI SALERNO 62-69

PARZIALI: 10-21; 20-12; 14-21; 18-15

Isernia: Smorra 7, Razzi 12, Riccio 12, Piazza 2, Murolo 16, Iovinella, Antonicelli, Saletti 13, Di Nezza, Cicchetti, Scardino ne, Vanacore ne.

All. Canzano

Virtus Arechi Salerno: Bartolozzi 14, Paci 12, Cucco M. 11, Leggio 10, Babilodze 8, Di Prampero 7, Mennella 3, Beatrice 2, Petrazzuoli 2, Datuowei ne, Cucco A. ne.

 All. Paternoster

Arbitri: Lupelli di Aprilia e Farneti di Quartu Sant’Elena

Note: uscito per raggiunto limite di falli Petrazzuoli (V).

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

C Silver.: Irtet Bk Casapulla – Virtus Monte di Procida 50-53

Valutazione attuale:  / 0

Irtet Bk Casapulla – Virtus Monte di Procida 50-53

 

IRTET CASAPULLA: Del Vaglio, Di Lorenzo 12, Delli Paoli ne, Guastaferro 11, Olivetti 6, Tartaro, Natale ne, Coda ne, Nacca 16, Avella, Lillo, D’Aiello 5. All. Monteforte

 

VIRTUS MONTE DI PROCIDA: Nastri 9, Esposito C., Fiorini ne, Lubrano ne, Illiano 2, Regio 11, Barbieri 6, Capuano ne, Esposito A. 4, Lubrano Lavadera 7, Canzonieri 14, Lucci. All. Parascandola

 

ARBITRI: Carotenuto e Margarita di Salerno.

PARZIALI: 11-15, 25-26, 37-35.

 

Bella e sfortunata prova per l’Irtet Casapulla che cade sul filo di lana, battuta 50-53 dalla Virtus Monte di Procida.

Gara molto intensa quella andata in scena al PalaVignola, dove i padroni di casa spingono da subito sull’acceleratore e guadagnano la testa grazie alle accelerazioni di Guastaferro e Di Lorenzo (6-4, 3’30”). Poi i montesi vanno in controllo grazie a Canzonieri che in vernice fa il vuoto (7 punti nella frazione di apertura) e costringe D’Aiello a spendere già due falli in tre giri di lancette. La tripla di Nastri certifica la fuga ospite, che si protrae fino 6-15, lasciando all’asciutto i locali per oltre sei minuti. L’ingresso del rientrante Nacca scuote i gialloviola e proprio un ‘and one’ del 44 di casa, unito ad un’invenzione di Olivetti in prossimità della prima pausa permettono alla truppa di Monteforte di limare il gap al primo pit stop (11-15 al 10’). E sullo stesso asse l’Irtet aggancia i rivali all’11’ (sul 15 pari), mostrando più concretezza e aggressività su entrambi i lati del rettangolo. La fisicità dei virtussini è manifesta e l’ingresso di Regio dà il ‘la’ al nuovo allungo flegreo (15-20 al 13’). Di Lorenzo sgancia una bomba che tiene in scia i suoi, mentre Nacca e Guastaferro capitalizzano i tanti recuperi generati da una difesa concerta e centrano il sorpasso (22-20 al 15’). Parascandola pesca però dal mazzo la carta giusta, Lubrano Lavadera, che sotto le plance aggiunge ancor più pericolosità e con 4 punti ribalta nuovamente il match (22-26 al 17’). La gara è molto combattuta e un siluro di Nacca riduce al minimo lo svantaggio all’intervallo lungo (25-26). Quando si ricomincia a sudare il Casapulla tiene in mano il pallino del gioco, anche se gli errori su ambo i lati non si contano. Frutto anche di un metro arbitrale più che permissivo che non sanziona diversi contatti; tant’è che in 4’30” solo Di Lorenzo e Nastri trovano il fondo della retina. L’Irtet però è presente e piazza un 7-2 con Olivetti, Nacca e Di Lorenzo, che salgono finalmente di giri (34-30 al 26’). L’inerzia è tutta dei gialloviola, che però mancano più volte la chance di affondare il coltello nella piaga. Un episodio chiave avviene a -2’15” dalla fine del periodo, quando per ben tre volte il duo in grigio lascia correre su altrettanti tentativi stoppati dalle torri della Virtus. E sul capovolgimento di fronte Illiano centra la tripla allo scadere dei 24” che riaccende la contesa (34-33). Nacca risponde immediatamente dai 6,75 e sia Del Vaglio che Tartaro danno una grossa mano in difesa, costringendo Barbieri a diversi turnover. Antonello Esposito dimezza lo svantaggio all’ultima pausa (37-35 al 30’). Tre punti di Canzonieri riportano in testa il Monte di Procida, ma Guastaferro risponde subito con un canestro pesante (40-38, -8’30”). Regio finalmente incide e poi è bagarre, con contatti, palle perse e bersagli facili falliti da tutte e due le squadre, che smarriscono la via del canestro per oltre 4’. Monte prova a dare la spallata decisiva con Regio e Canzonieri piazzando un break di 7-0 chiuso dalla tripla di Regio (42-47) e l’uscita per falli di Olivetti a -2’16” sembra decretare la resa gialloviola. Così non è perché Di Lorenzo e la bomba di D’Aiello rimettono in piedi la contesa (47-47) con 54” sul cronometro. Inizia una partita a scacchi: dalla linea della carità Regio e Canzonieri fanno solo metà del loro dovere e con 26” da giocare l’Irtet ha in mano la palla del pareggio. Di Lorenzo subisce fallo a -17” ma imita i colleghi. Il fallo sistematico non premia il Casapulla perché Barbieri e Nastri sono glaciali a cronometro fermo e la preghiera finale da metà campo di Di Lorenzo non è accolta dagli Dei del basket.

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

Irtet Bk Casapulla – Virtus Monte di Procida 50-53

 

IRTET CASAPULLA: Del Vaglio, Di Lorenzo 12, Delli Paoli ne, Guastaferro 11, Olivetti 6, Tartaro, Natale ne, Coda ne, Nacca 16, Avella, Lillo, D’Aiello 5. All. Monteforte

 

VIRTUS MONTE DI PROCIDA: Nastri 9, Esposito C., Fiorini ne, Lubrano ne, Illiano 2, Regio 11, Barbieri 6, Capuano ne, Esposito A. 4, Lubrano Lavadera 7, Canzonieri 14, Lucci. All. Parascandola

 

ARBITRI: Carotenuto e Margarita di Salerno.

PARZIALI: 11-15, 25-26, 37-35.

 

Bella e sfortunata prova per l’Irtet Casapulla che cade sul filo di lana, battuta 50-53 dalla Virtus Monte di Procida.

Gara molto intensa quella andata in scena al PalaVignola, dove i padroni di casa spingono da subito sull’acceleratore e guadagnano la testa grazie alle accelerazioni di Guastaferro e Di Lorenzo (6-4, 3’30”). Poi i montesi vanno in controllo grazie a Canzonieri che in vernice fa il vuoto (7 punti nella frazione di apertura) e costringe D’Aiello a spendere già due falli in tre giri di lancette. La tripla di Nastri certifica la fuga ospite, che si protrae fino 6-15, lasciando all’asciutto i locali per oltre sei minuti. L’ingresso del rientrante Nacca scuote i gialloviola e proprio un ‘and one’ del 44 di casa, unito ad un’invenzione di Olivetti in prossimità della prima pausa permettono alla truppa di Monteforte di limare il gap al primo pit stop (11-15 al 10’). E sullo stesso asse l’Irtet aggancia i rivali all’11’ (sul 15 pari), mostrando più concretezza e aggressività su entrambi i lati del rettangolo. La fisicità dei virtussini è manifesta e l’ingresso di Regio dà il ‘la’ al nuovo allungo flegreo (15-20 al 13’). Di Lorenzo sgancia una bomba che tiene in scia i suoi, mentre Nacca e Guastaferro capitalizzano i tanti recuperi generati da una difesa concerta e centrano il sorpasso (22-20 al 15’). Parascandola pesca però dal mazzo la carta giusta, Lubrano Lavadera, che sotto le plance aggiunge ancor più pericolosità e con 4 punti ribalta nuovamente il match (22-26 al 17’). La gara è molto combattuta e un siluro di Nacca riduce al minimo lo svantaggio all’intervallo lungo (25-26). Quando si ricomincia a sudare il Casapulla tiene in mano il pallino del gioco, anche se gli errori su ambo i lati non si contano. Frutto anche di un metro arbitrale più che permissivo che non sanziona diversi contatti; tant’è che in 4’30” solo Di Lorenzo e Nastri trovano il fondo della retina. L’Irtet però è presente e piazza un 7-2 con Olivetti, Nacca e Di Lorenzo, che salgono finalmente di giri (34-30 al 26’). L’inerzia è tutta dei gialloviola, che però mancano più volte la chance di affondare il coltello nella piaga. Un episodio chiave avviene a -2’15” dalla fine del periodo, quando per ben tre volte il duo in grigio lascia correre su altrettanti tentativi stoppati dalle torri della Virtus. E sul capovolgimento di fronte Illiano centra la tripla allo scadere dei 24” che riaccende la contesa (34-33). Nacca risponde immediatamente dai 6,75 e sia Del Vaglio che Tartaro danno una grossa mano in difesa, costringendo Barbieri a diversi turnover. Antonello Esposito dimezza lo svantaggio all’ultima pausa (37-35 al 30’). Tre punti di Canzonieri riportano in testa il Monte di Procida, ma Guastaferro risponde subito con un canestro pesante (40-38, -8’30”). Regio finalmente incide e poi è bagarre, con contatti, palle perse e bersagli facili falliti da tutte e due le squadre, che smarriscono la via del canestro per oltre 4’. Monte prova a dare la spallata decisiva con Regio e Canzonieri piazzando un break di 7-0 chiuso dalla tripla di Regio (42-47) e l’uscita per falli di Olivetti a -2’16” sembra decretare la resa gialloviola. Così non è perché Di Lorenzo e la bomba di D’Aiello rimettono in piedi la contesa (47-47) con 54” sul cronometro. Inizia una partita a scacchi: dalla linea della carità Regio e Canzonieri fanno solo metà del loro dovere e con 26” da giocare l’Irtet ha in mano la palla del pareggio. Di Lorenzo subisce fallo a -17” ma imita i colleghi. Il fallo sistematico non premia il Casapulla perché Barbieri e Nastri sono glaciali a cronometro fermo e la preghiera finale da metà campo di Di Lorenzo non è accolta dagli Dei del basket.

 

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla

C Silver.: Pall. San Michele Maddaloni - San Nicola Basket Cedri 76-83

Valutazione attuale:  / 0

MADDALONI PERDE A TESTA ALTA IL DERBY CON I CEDRI

Pall. San Michele Maddaloni- San Nicola Basket Cedri 76-83

Parziali: 28-26; 46-45; 57-59.

Maddaloni: Requena 9, Ragnino 6, Bocciero 4, Cioppa 10, Spallieri 1, Moccia 13, Desiato 12, Pascarella 5, Della Peruta, Rusciano 10, Chiavazzo 6, Cerreto, All. Parrillo, Ass. Dandolo.

San Nicola: Pignalosa 10, Riccio 11, Tagliafierro 3, Di Martino, Viera 4, Ciccone n.e., Garofalo 1, Mihalich 5, Erra 13, Zamo 4, Russo 4, Johnson 28, All. Falcombello, Ass. Scano.

Arbitri: Antonio Marino di Avellino e Fabio Dell'Infante di Ariano Irpino (AV).

Note: 1000 spettatori circa. Usciti per 5 falli Rusciano (36'), Requena (37') e Moccia (37'). Espulsi Della Peruta (18') e Viera (18'). Falli tecnici a Falcombello (19') e Rusciano (36'). Fallo antisportivo a Della Peruta (17'). 

Cronaca: La Pallacanestro San Michele Maddaloni cade tra le mura amiche contro la prima in classifica, ma può comunque essere soddisfatta per aver tenuto testa agli avversari. Un perfezionista come coach Adolfo Parrillo nel post partita non era altrettanto contento, evidenziando soprattutto l'aspetto nervoso che ha condizionato il gioco della propria squadra.

Il primo canestro del match è di marca ospite, poi Requena e Chiavazzo infilano dalla distanza ed è 5-2. Dopo 3' Maddaloni ha ancora il naso avanti (10-9), poi prova l'allungo con Rusciano che segna in gancio e dall'arco e Desiato che perfeziona un gioco da tre punti (18-12). Scollinata metà frazione i Cedri trovano ritmo in attacco e impattano in un amen a quota 20. I biancazzurri effettuano due ottime difese e con Moccia che si iscrive alla partita dalla lunga distanza compie il nuovo sorpasso (26-25). Prima della sirena Desiato segna con una sua classica zingarata che regala il successo del quarto al proprio team.

Il secondo periodo inizia con la reazione veemente dei viandanti che si portano sul 28-31. Il tempo scorre e il vantaggio per San Nicola rimane sul più quattro tanto da costringere la panchina di casa a chiedere il timeout. Le indicazioni dello staff tecnico sono chiari: pressione sugli esterni e togliere la ricezione ai lunghi nei pressi del canestro. Così facendo prima arriva il recupero di Cioppa e poi quello di Requena che schiaccia ad una mano per il 35-36 al 15'. Il parziale maddalonese resta aperto grazie a due gancioni di Rusciano che regalano il più tre. Il gioco è duro e fisico, soprattutto in area, ed è inspiegabile l'antisportivo fischiato a Della Peruta steso per terra e con almeno tre uomini che gli camminavano addosso. Questo permette agli avversari di scappare sul 39-44, ma Ragnino dall'angolo infila il tiro pesante. Ancora Della Peruta è coinvolto in un corpo a corpo con Viera e i due in grigio propendono per la doppia espulsione. La gara diventa incandescente e poco dopo viene mostrata la 'grande t' alla panchina sannicolese per proteste. Maddaloni non approfitta del momento trovando la parità ma tirando 2/5 dalla linea della carità. Con soli 4" sul cronometro Ragnino riesce in un coast to coast nel corridoio centrale del campo realizzando il buzzer-beater che manda ancora una volta in vantaggio la propria squadra alla sirena lunga.

Al rientro dagli spogliatoi la gara è molto spezzettata dai tanti fischi arbitrali, che spesso e volentieri premiano i Cedri. Si arriva al 25' sul 47-54 con la gara che offre uno spettacolo ben diverso rispetto al primo tempo. Maddaloni esce dal timeout con un'ottima difesa e la tripla in transizione di Moccia. L'inerzia sembra nelle mani dei padroni di casa che con due canestri consecutivi di Cioppa e la penetrazione di Chiavazzo trova il 57 pari a poco dall'ultimo stop and go.

Gli ultimi seicento secondi vedono ancora gli ospiti provare l'allungo, ma la tripla di Cioppa li stoppa (61-63). Purtroppo solo per il momento, perché comunque i Cedri realizzano prima un parziale di 0-5 e poi uno di 0-6, divisi soltanto dal tiro pesante di Moccia. Si tratta del primo vantaggio in doppia cifra (64-74) raggiunto da una delle due squadre quando mancano circa 4' alla conclusione. Maddaloni riuscirà a fare ben poco perché in rapida successione perde Rusciano, Requena e Moccia che raggiungono la quinta penalità personale. Oltretutto per Rusciano si tratta di un ingeneroso tecnico. 

Ufficio Stampa

Pall. San Michele

{loadposition artqua}

C Silver.: G.M.A. - Virtus Pozzuoli - settima vittora di fila

Valutazione attuale:  / 0

La Co.Ad. Pozzuoli suona la settima meraviglia e vince convincendo al termine di una gara che già al 20' era decisa. La squadra puteolana chiude con quattro uomini in doppia cifra dove a fare la voce grossa sono Dimitrov e il capitano Sasà Errico (50 punti in due). Una partita dove coach Mauro Serpico ha fatto riposare i giocatori più esperti facendo partire nel quintetto iniziale i giovani Ajayi e Conforto. Buona la prova del primo che chiude con 10 punti e diversi rimbalzi arpionati sotto i tabelloni. Un successo che consente ai puteolani di stare incollato alla prima posizione di classifica. La partenza della Virtus è a razzo proprio con il nazionale bulgaro autore di 11 punti nel primo quarto. I flegrei giocano in scioltezza chiudendo al 10' sul 23-6. Alla ripresa del gioco è sempre Dimitrov che brucia la retina da qualsiasi parte del campo. La Megaride gioca a rincorrere per tutto il match ma Pozzuoli è padrone del gioco(46-24 al 20'). Nel terzo parziale, invece, a salire in cattedra è la guardia Longobardi che inizia a scaldare la mano. Dieci minuti giocati con grinta e determinazione e chiusi con un canestro da oltre centrocampo sulla sirena. Nell'ultimo parziale coach Serpico da spazio anche a Di Domenico e a Iaccarino. Entrambi autori di buone prove. Il secondo suggellata dai suoi primi due punti con la casacca bianco-granata in serie C. Un successo importante in vista della doppia trasferta contro Nola e Monte di Procida.

INTERVISTA "La gara contro la Megaride ci è servita per far alzare il minutaggio dei giovani che fanno parte della nostra squadra- spiega il coach Mauro Serpico-.Ho avuto risposte positive da Ajayi, Iaccarino, Di Domenico e Conforto. Ora ci aspettano due trasferte consecutive contro Nola e Monte di Procida. Squadre completamente diverse dalla Megaride, sono parquet difficilissimi. A Nola l'anno scorso perdemmo. Longobardi? Non nascondo che alla fine di ogni allenamento fanno una gara tra di loro tirando da metà campo tutti. Nicola ci prova spesso e nel terzo quarto ci è riuscito da oltre la metà campo. Longobardi sta avendo un'ottima crescita e sono contento perché sta con me dal mini-basket. Vederlo in campo in queste categorie con una grande personalità è motivo d'orgoglio. Ho chiesto alla squadra semplicemente di avere un atteggiamento non superficiale avendo tanti punti di vantaggio contro una formazione giovane. Mi è piaciuto che abbiamo giocato l'ennesima partita di squadra. Tutti si cercano, difendendo bene e in attacco rinunciamo ad un tiro per fare un passaggio in più".

CO.AD. POZZUOLI 93 - MEGARIDE NAPOLI 52

Co.Ad. Pozzuoli: Orefice 4, Di Domenico, Innocente 5, Longobardi 15, Dimitrov 29, Iaccarino 2, Caresta 5, Errico 21, Simeoli, Conforto 2, Ajayi 10. All. Serpico

Megaride: Agostini, Bauduin 2, Crescenzi 4, Gallo 8, Menditto 9, Mansi 5, Finamore 4, Bordi 11, Capezza 4, De Felice 2. All. Zollo

Arbitri: Manco di San Giorgio a Cremano e Femminella di Sassano

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

Giovanili: Notiziario giovanili del Centro Basket Torre Annunziata del 27.11.2017

Valutazione attuale:  / 0

Trasferta amara per la formazione under 15 del Centro Basket Torre Annunziata che si arrende sul finale a Sorrento. Partita agonisticamente molto valida con le due formazioni che si danno battaglia per tutti i quaranta minuti con i padroni di casa che si dimostrano più lucidi nel finale di gara. Inizia bene il CBTA con un ispiratissimo Michele Costabile autore di dieci punti in breve tempo ma i blu di casa non si perdono d’animo e subito rientrano nel punteggio che resta in pratica equilibrato fino a pochi minuti dal termine, quando “ i verdoni ” mollano per la stanchezza. Prossimo impegno sabato prossimo contro Portici. Vince e mantiene l’imbattibilità l’under 13 che supera  senza troppi affanni la Pro Loco Scafati . Ottima, come sempre , la prova di Francesco Pio Amodio che da punti e maturità alla squadra insieme ad Emanuele Iacicco e Gennaro Monsurrò, prossimo impegno tra quindici giorni contro l’altra capolista Stabia. Perde ma con onore la formazione under 15 della Virtus Scafati in quel di Avellino con i canarini che si dimostrano all’altezza della corazzata irpina per molti minuti per poi crollare nell’ultimo quarto: “ Dobbiamo lavorare di più su questo aspetto psico fisico – afferma Giuseppe Stanzione – è più di una partita che perdiamo la lucidità nell’ultimo quarto buttando alle ortiche tutto quello fatto di buono nei primi tre periodi. Domenica andremo a Napoli per affrontare il Vivibasket una partita fondamentale per il nostro futuro”. Partita divertente nel palazzetto dello sport di Boscoreale per gli esordienti  del Centro Basket che dimostrano più affiatamento e più grinta rispetto alle uscite passate. Prossimo impegno giovedì pomeriggio contro lo Stabia prima di proiettarsi alla festa regionale di Monte di Procida in programma l’otto dicembre dove i lupacchiotti del CBTA affronteranno diverse squadre in un giorno di festa. Fervono i preparativi per la diciottesima edizione del Torneo “ Ciao Rudy ” che si svolgerà dal 27 al 29 dicembre a Pesaro, città del basket, che vedrà il CBTA impegnato con la sua formazione under 15 contro squadre provenienti da tutta Italia, come sempre il torneo sarà impreziosito da formazioni provenienti anche da oltre oceano come la Cina ed il Vietnem. Infine buona prestazione per il play di Valsesia Renato Quartuccio che nella vittoria casalinga contro Cecina dimostra di vivere un buon momento di forma mettendo a segno otto punti e diversi assist oltre la consueta  energia difensiva.

 

Ufficio Stampa

Centro basket Torre Annunziata

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

Giovanili: Primi riscontri positivi della stagione in casa One Team

Valutazione attuale:  / 0

Primi riscontri positivi della stagione in casa One Team,

che vede la partecipazione al progetto di diversi atleti del Basket Casapulla.

L’Under 18 Eccellenza, timonata da Claudio Barresi, interrompe la striscia di tre vittorie di seguito (ultima delle quali a fil di sirena al PalaMaggiò contro la JuveCaserta Academy, 52-55), cedendo sul campo della Virtus Pozzuoli 76-51. Il consorzio scivola al quinto posto in graduatoria, con un bilancio di 4-3. In precedenza i bluarancio avevano collezionato un prestigioso tris contro Caserta, SB Salerno (56-53) e a Cercola (45-66), aggiunte al largo successo dell’esordio contro Potenza (74-45). Gli altri stop, invece, erano arrivati contro le compagini più forti del raggruppamento, la capolista Scandone Avellino (76-58 al PalaDel Mauro) e di un soffio contro la Polisportiva Battipagliese (59-60). La sfida contro il Basket Sarno chiuderà il girone d’andata.

Due sconfitte esterne ed un successo, invece, per l’Under 14 Élite dei coach Francesco Monteforte e Francesco Gionti che all’esordio contro la Kioko Caserta regge fin o a metà del quarto periodo, nonostante un gap fisico da colmare non da poco, ma alla fine i gialloazzurri dilagano 70-47. Il riscatto avviene nel turno casalingo contro la Scandone Avellino, dopo una prima metà passata a rincorrere gli irpini. Alla sirena finale la spuntano i casertani 56-51. Tanti rimpianti, invece, nella trasferta di S. Antimo, dove la Sorriso Azzurro esce alla distanza e batte 44-38 la One Team.

Infine, manca pochissimo all’esordio dell’Under 13 che lunedì 4 dicembre esordirà contro la Vito Lepore Avellino.   

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

B F.: Givova Ladies Scafati - Farmacia del Tricolle Ariano Irpino 72-46

Valutazione attuale:  / 0

La Givova Ladies sconfigge Ariano Irpino e cala il poker

Scibelli autentica trascinatrice con 22 punti a referto.
Il monito di coach Ottaviano: “Chi entra dalla panchina deve essere più concentrata”

La Givova Ladies Scafati batte 72-46 la Farmacia del Tricolle Ariano Irpino e conquista la quarta vittoria consecutiva.

Primo periodo subito dominato dalle padrone di casa. Iozzino propizia un break di 6-0 che spezza in due l’incontro. Sapienza è molto attiva sotto le plance e ancora grazie all’esterna di Gragnano permette alla Givova Ladies di andare sul +10 (14-4). Nei secondi dieci giri di lancetta Scafati vola fino al +13 (20-7) con le realizzazioni di Falanga e Sapienza. Dopo le prime difficoltà, però, Ariano Irpino reagisce e rimonta con Cossa e Buglione (20-15). Coach Ottaviano prova a chiamare sospensione per bloccare l’emorragia, ma le ospiti con l’irresistibile Cossa riescono ad andare al riposo sul -4 (24-20).

Alla ripresa delle ostilità  la Givova Ladies cerca di cambiare marcia con Scibelli, ma dall’altra parte bisogna sempre fare i conti con Cossa che tiene le sue in linea di galleggiamento (32-28). Ma sul finire Scibelli suona la carica e assieme a Sapienza permette a Scafati di iniziare una minifuga (44-33). Malgrado l’estremo tentativo di Cossa di tenere Ariano viva, la Givova Ladies nell’ultima frazione può distanziare le avversarie con 5 punti in fila di Falanga, ottimamente assistita da Sapienza e dalla dominante Scibelli (61-39).  Gli istanti conclusivi sono poi solo garbage time.

Questo il commento a fine gara di coach Nicola Ottaviano. “Abbiamo iniziato bene, però non possiamo avere questi cali. Dobbiamo essere costanti per 40’ e chi entra dalla panchina deve essere sempre pronta a mantenere alti i ritmi. Prova comunque positiva sia in attacco che in difesa”.

Givova Ladies Scafati - Farmacia del Tricolle Ariano Irpino 72-46

 Givova Ladies Scafati: Sicignano, Iozzino 13, Busiello n.e., Porcu 3, Sapienza 10, Ottaviani, Serra, Scibelli 22, Negri 7, Scala n.e., Falanga 7, Čičić 10. All. Otta

Farmacia del Tricolle Ariano Irpino: Frascolla 9, Cifaldi B., Petti, Cifaldi I., Cossa 23, Ndiaye 6, Buglione 6, D’Avanzo 2. All. Paparo

Arbitri: Morra e Ciano di Napoli

Parziali: 14-4, 24-20, 44-33

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

A2: Cuore Napoli a Casale per l'impresa.

Valutazione attuale:  / 0

Cuore Napoli a Casale per l'impresa.

Ponticiello: "Mi aspetto una prova differente"

Seconda trasferta consecutiva per la Generazione Vincente Sèleco Cuore Napoli Basket che, dopo la sconfitta di Treviglio, sbarca al PalaFerraris, sul campo della capolista NoviPiù Casale Monferrato. Nel match valevole per la nona giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West Girone Ovest gli azzurri dovranno affrontare un avversario duro che non ha mai perso fino ad ora in questa stagione, conquistando ben otto successi su altrettante gare.

Napoli dovrà fare a meno, oltre a Guglielmo Caruso, alle prese con la riabilitazione post-operazione alla spalla, anche di Nikolay Vangelov, impegnato con la nazionale bulgara per le qualificazioni ai prossimi mondiali.

Abbiamo il dovere di fare a Casale una partita ben differente da quella a Treviglio - ha dichiarato alla vigilia coach Francesco Ponticiello -. Bisogna giocare ai livelli di intensità difensiva, di pulizia nella esecuzione offensiva, mostrati nel match con la Virtus Roma. L’avversario è di primissimo livello, imbattuto, in grado di esprimersi, in attacco come in difesa, con grande equilibrio e collaboratività. Ma Casale Monferrato può anche essere un esempio. Infatti, in avvio della scorsa stagione, ha avuto problemi di risultati, analoghi ai nostri. Può quindi rappresentare una concreta rappresentazione di come, con disciplina, intensità e fiducia, si possa cambiare il verso di una stagione. E noi siamo chiamati a fare proprio questo. Per noi, per il club, i tifosi, la città”

NoviPiù Casale Monferrato-Cuore Napoli Basket, PalaFerraris ore 18

NoviPiù Casale Monferrato: 3 Ielmini, 4 Banchero, 7 Tomassini, 9 Valentini, 11 Blizzard, 14 Martinoni, 16 Severini, 18 Cattapan, 21 Bellan, 22 Sanders, 24 Lazzeri, 55 Marcius. Coach Ramondino.

Cuore Napoli Basket: 0 Sorrentino, 1 Basabe, 2 Malfettone, 3 Carter, 4 Fioravanti, 11 Mastroianni, 13 Zollo, 14 Mascolo, 16 Ronconi, 18 Puoti, 22 Maggio, 25 Nikolic. Coach Ponticiello

25.11.2017 Ufficio Comunicazione Cuore Napoli Basket

     
Effettua una libera donazione al portale www.campaniabasket.it, con il tuo contributo potrai garantire l'aggiornamento continuo e l'arricchimento ulteriore di foto scattate sui campi di basket.
   

Altri articoli...

  1. C Silver.: MADDALONI E IL DERBY CON SAN NICOLA. PARRILLO: «MATCH SPECIALE»
  2. A1 F.: LA SACES MAPEI GIVOVA E’ PRONTA ALLA TRASFERTA DI VIGARANO
  3. B F.: Salerno a Battipaglia contro Ruggi
  4. B F.: Givova Ladies, Falanga guarda al futuro
  5. B F.: Eurotraffic Ruggi, Derby cittadino contro la Salerno Basket ’92.
  6. Serie B: La Centro Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno cerca conferme in casa di Isernia
  7. B Femm.: Pubblicate le foto Azzurra Cercola - Givova Ladies 49-61 del 04.11.2017
  8. U18 Ecc.: Pubblicate le foto Ass. Pall. Cercola - One Team Basket 45-66 del 11.11.2017
  9. Giovanili: Notiziario giovanili del Centro Basket Torre Annunziata del 21.11.2017
  10. A1 F.: LA SACES MAPEI GIVOVA RITROVA GRINTA E DIFESA: BRONI DEVE ARRENDERSI
  11. A1 F.: La Treofan Battipaglia sconfitta al PalaVigarano nella settima giornata della GU2TO CUP
  12. B F.: Nulla da fare per il Basket Ruggi Salerno in casa del forte Azzurra Cercola. Con Foto della gara
  13. Serie B: La Virtus Arechi Salerno batte la Playa Hotel Patti Basket
  14. Serie B: Valdiceppo su di giri: battuta Teramo 81-64
  15. Serie B: Treofan Battipaglia – BPC Virtus Cassino 58-64
  16. C Silver.: Una brutta Irtet Casapulla travolta a Mugnano. Olivetti non basta
  17. C Silver.: Sesta vittoria consecutiva per la Co.Ad. Virtus Pozzuoli
  18. C Silver.: Virtus Pozzuoli- Pall. San Michele Maddaloni 79-77
  19. B F.: Polisportiva Sorrento - Givova Ladies Scafati 41-76
  20. B F.: Salerno, quinto acuto: match tirato con l’Olimpia Capri ma vincono le granatine
  21. A1 F.: LA SACES MAPEI GIVOVA CONTRO BRONI PER LA PRIMA VITTORIA IN CASA
  22. A2: Cuore Napoli Basket a Treviglio a caccia del primo successo esterno
  23. B F.: Trasferta a Cercola per il Basket Ruggi Salerno.
  24. B F.: Givova Ladies, l’entusiasmo di Sapienza
  25. B F.: Salerno Basket ’92 ospita Olimpia Capri a Matierno
  26. Serie B: La Virtus Arechi Salerno ospita Playa Hotel Patti e cerca il pokerissimo di vittorie
  27. C Silver.: MADDALONI OSPITE DI POZZUOLI. MOCCIA: «UNICO OBIETTIVO VINCERE»
  28. Serie B: Treofan Battipaglia - Coach Sanfilippo rassegna le dimissioni
  29. C Silver: Nuova Pall. Sarno- Pall. San Michele Maddaloni 85-76
  30. Giovanili: Basket Casapulla, le giovanili partono col botto
  31. C Silver: Monte di Procida - Il cuore non basta, arriva la sconfitta contro Sarno
  32. U20 F.: Salerno Basket ‘92 - Givova Ladies Scafati 53-61
  33. A2: Cuore Napoli Basket-Virtus Roma 83-78
  34. B Fem.: Givova Ladies Scafati - Basket Ruggi Salerno 69-46
  35. Serie B: La Virtus Arechi Salerno infligge la prima sconfitta alla capolista LUISS Sport Roma
  36. Serie B: La Valdiceppo dura un quarto, poi cede a Pescara
  37. Serie B: Treofan Battipaglia – Tiber Basket Roma 65-75
  38. C Silver: Primo sorriso stagionale per l’Irtet Casapulla. Guastaferro e Di Lorenzo battono la Megaride
  39. C Silver: MADDALONI GIÀ GUARDA A SARNO
  40. B Fem.: Poker Salerno Basket ’92! Ancora un hurrà per le granatine, espugnata Castellammare
  41. B Fem.: Basket Ruggi Salerno - A Scafati per il primo derby stagionale.
  42. B Fem.: Givova Ladies, esordio ok al PalaMangano
  43. Serie B: la Sicoma Valdiceppo in partenza per Pescara
  44. B Fem.: Salerno Basket, trasferta a Castellammare.
  45. B Fem.: Givova Ladies, Čičić e la gran serata di Cercola
  46. Serie B: Virtus Arechi Salerno - Big match al PalaSilvestri
  47. C Silver: Pall. San Michele Maddaloni- Ass. Pall. Cercola 77-62
  48. A2: Givova Scafati - Cuore Napoli Basket in diretta
  49. B Fem.: Salerno Basket, nuovo sponsor e rinnovata fiducia
  50. Serie B: La Virtus Arechi Salerno domani incontra gli studenti della Scuola Media di primo grado “Lanzalone”

Articoli in evidenza

 

Abbiamo 281 visitatori e nessun utente online

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cosa sono
I cookie sono piccoli file di testo memorizzati nel computer o nel dispositivo mobile dell´utente quando visita il nostro sito web.

A cosa servono
I cookie sono da noi utilizzati per assicurare all´utente la migliore esperienza nel nostro sito.
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviare messaggi promozionali personalizzati.

Tipologie di cookie
I cookie sono categorizzati come segue.
Cookie di sessione. Cookie automaticamente cancellati quando l´utente chiude il browser.
Cookie persistenti. Cookie che restano memorizzati nel dispositivo dell´utente sino al raggiungimento di una determinata data di terminazione (in termini di minuti, giorni o anni dalla creazione/aggiornamento del cookie).
Cookie di terze parti. Cookie memorizzati per conto di soggetti terzi.
E possibile controllare ed eliminare i singoli cookie utilizzando le impostazioni della maggior parte dei browser. Ciò, tuttavia, potrebbe impedire di utilizzare correttamente alcune funzioni del nostro sito web.
Per saperne di più è possibile fare riferimento a www.aboutcookies.org o www.allaboutcookies.org.

Gestione dei cookie direttamente dal sito
Per ottimizzare la tua esperienza anche nella gestione dei cookie, abbiamo deciso di organizzare i cookie utilizzati da questo sito in quattro categorie, in base alle finalità perseguite: essential, comfort, performance, advertising.

Essential: Questi cookie sono indispensabili per il regolare funzionamento del sito e delle relative funzioni. Esempi: cookie di autenticazione.

Comfort: Questi cookie consentono di migliorare il comfort e l´usabilità dei siti Internet e di mettere a disposizione svariate funzioni. Ad esempio, nei cookie comfort è possibile memorizzare i risultati delle ricerche, le impostazioni della lingua, la dimensione del carattere.

Performance: Questi cookie raccolgono informazioni su come sono utilizzati i siti Internet. I cookie prestazionali ci aiutano per esempio a stabilire quali sono i settori più popolari del nostro sito. Questo ci permette di adattare i contenuti delle pagine Internet ai vostri desideri e al contempo di migliorare i servizi Internet offerti.

Advertising: Questi cookie sono utilizzati per personalizzare l´invio delle informazioni e delle comunicazioni pubblicitarie, in funzione degli interessi dell´utente, ad es. in base alle pagine visitate.